ULTIM'ORA

Scudetto a 87 punti: freno Juve fino a Monaco, Napoli ok.

C_29_articolo_1091146_upiImgPrincipaleOriz

di Antonella Lamole - La si rituffa in campionato a Bergamo. non si fida… “Con l’ è complicata e noi doiamo vincere per mantenere il distacco”. Sulla corsa Scudetto: “La può arrivare a 86 punti con lo scontro diretto col Napoli. La quota scudetto dovree essere a quota 87″.
Laconico sulla sconfitta con l’ a San Siro: “Salutare e indolore”.

La volata finale è iniziata, mancano 11 partite alla fine del campionato e sa che non si può più sbagliare niente. Soprattutto perchè il prossimo mese sarà disseminato di trappole. Trasferte insidiose (Bergamo, derby con il Torino e sfida a San Siro con il Milan) e partite in casa che non saranno una passeggiata (Sassuolo e Empoli). il Napoli invece dovrà vedersela con cinque avversari di bassa classifica.
La grande qualità di , evidenziata dalle sue scenate a bordocampo, è quella di riuscire a tenere sempre i suoi giocatori sotto pressione. Come ha ripetuto più volte, la sua è una squadra giovane che ha bisogno continuamente di stimoli. A maggior ragione adesso che inizia il momento più importante della stagione e il Max non vuole vanificare gli sforzi fatti per conquistare la vetta. Il prossimo mese sarà quello decisivo: se la riuscirà a scollinare in vetta, la strada verso il tricolore dovree essere in discesa. Trenta giorni di fuoco per tante ragioni: la prima è la supersfida all’Allianz Arena che toglierà tante energie fisiche e psicologiche, considerando anche che il Napoli ha già rotto il suo cammino europeo.

Anche il campionato riserva sfide assai impegnative, a partire dalle trasferte. A Bergamo nessuno ha mai vinto facilmente, poi ci sarà il derby con il Torino che vuole vendicarsi della bruciante sconfitta al 94′ e infine il big match a San Siro contro un Milan che si è trasformato nel girone di ritorno. Allo um la non può comunque scendere in campo tranquilla, arrivano il Sassuolo (ultima squadra a battere la in campionato) e l’Empoli di Giampaolo che continua a giocare un grande calcio.

Il Napoli vivrà invece i prossimi trenta giorni di campionato con uno stato d’animo opposto. Dopo le complicate sfide contro , Milan e Fiorentina il calendario sorride finalmente alla squadra di Sarri. Gli azzurri hanno davanti a sé una ghiotta possibilità di fare cinque su cinque: Chievo, Palermo, Genoa, Udinese e Verona sono tutte squadre che questa stagione stanno avendo tante difficoltà e raramente hanno messo in le grandi. Un mese decisivo alla fine del quale avremo molti indizi in più su chi saranno i prossimi d’Italia.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply