ULTIM'ORA

Volata Champions: Dea favorita, Napoli su nella avulsa.

download

di Paolo Jr Paoletti - A 4 giornate dalla fine sono ben 5 le squadre in lizza per i tre posti che garantiscono la partecipazione alla pma Champions League: dal terzetto Atalanta--Milan a quota 69, passando per il Napoli (67) e arrivando alla Lazio (a 64 con una gara in meno).

1) In caso di 2 squadre in parità nella classifica finale, contano gli scontri diretti e quindi la differenza in queste sfide. Se l’equilibrio persiste decide la differenza reti e poi i segnati.

2) In caso di più di 2 squadre a pari punti, vale la classifica ‘avulsa’: un mini- cui mancano ancora due scontri diretti, -Milan, domenica sera e Atalanta-Milan, all’ultima.

Al momento la classifica dice che Atalanta, e Milan sono qualificate per la pma Champions League, mentre Napoli e Lazio si devono accontentare dell’Europa League. Ma mancano ancora quattro giornate, con 12 punti a disposizione, un paio di scontri diretti e diversi incroci con squadre pericolanti. In sintesi, tutto è ancora estremamente aperto ed è davvero difficile fare previsioni.

Al momento, nonostante un paio di recenti frenate (contro e Sassuolo), l’Atalanta sembra quella messa meglio: il calendario riserva alla Dea la trasferta con il appena matematicamente retrocesso, la sfida casalinga contro il pericolante Benevento, prima di chiudere a Marassi contro il Genoa e ospitare il Milan per quello che si profila un autentico spareggio-Champions. I bergamaschi sono anche quelli messi meglio in caso di arrivo a parità di punti, essendo in vantaggio negli scontri diretti con e Lazio; per farsi superare dal
Milan dovreero perdere 4-0 e cedono il passo solo al Napoli. La sulla carta è quella che ha il calendario più ostico e domenica con il Milan si gioca una bella fetta: dopo i rossoneri, per Pirlo ci sono il sempre ostico Sassuolo, i nemici storici dell’ (che non regaleranno nulla anche se hanno la pancia già piena) e per finire la morbida trasferta di Bologna. Padrone del proprio destino è il Milan, che rischia di rimanere con il cerino in mano dopo una lunghissima cavalcata. La squadra di Pioli è l’unica che ha due scontri diretti ( e Atalanta) e sarà arbitro della corsa salvezza, visto che affronterà Torino e Cagliari entrambe con l’acqua alla a. Più indietro, ma potenzialmente con gli stessi punti del Napoli in caso di nel del 18 maggio con il Torino, c’è la Lazio che ha sulla sua strada , , il derby con la e per chiudere la trasferta con il Sassuolo, che contende ai giallo il 7° posto che vale la Conference League. In caso di arrivo a pari punti di tutte e 5 le pretendenti, Atalanta e Napoli sono al comando, con la Lazio fuori. Il Milan rischia perché, seene aia due scontri diretti, finora ha ottenuto 6 punti in 6 match, media di un punto a partita, la più bassa tra tutte.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply