ULTIM'ORA

Vincono Meta-Moro, 58.3 di share, Baglioni promosso!

074fca93b42a6cb033d99ceb0c39f036-1

di Serena Paoletti - Ermal Meta e Fabrizio M con il brano ‘Non mi avete fatto niente’ hanno vinto il 68° di Sanremo.
Al secondo posto gli Stato e con Una vita in vacanza e al terzo Annalisa con Il mondo prima di te.

La serata nale ha incollato a Rai1 12 milioni 125 mila tele pari al 58.3% di share.
Un risultato in linea con la nale 2017, con media di 12 milioni 22 mila , 58.41% di share.

Un “indimenticabile, capace di migliorare se stesso e di battere record di ascolti serata dopo serata. Il principale merito di questo straordinario successo va al direttore artistico Claudio Baglioni, che ha saputo costruire un grande e originale spettacolo televisivo mettendo al centro parole e musica ma anche mettendo se stesso in gioco sul palco dell’Ariston”. Soddisfatto il Dg Rai Mario Orfeo, che sottolinea il “gioco di squadra ed un trionfo nel segno della qualità e della modernità che Rai è in grado di offrire”.

Il plauso di Orfeo va anche a “Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino che hanno dato una magnica prova dei l talenti che hanno regalato momenti emozionanti e divertenti, di riflessione e di comicità a milioni di tele”.

“Il trionfo di Sanremo 2018 è il segno della qualità e della modernità che Rai è in grado di offrire con il lav eccezionale di un gruppo che a ogni livello – dal direttore di Rai1 Angelo Teodoli al regista Duccio Forzano, dagli autori e dai musicisti alle colleghe e ai colleghi impegnati nella organizzazione e nella produzione dell’evento – ha dato il meglio di sé. A tutti l va il mio ringraziamento e quello dell’azienda. Viva il , viva la Rai”.

Da sano del Claudio Baglioni si prepara a “spegnere le candele”. Poi, nei pmi giorni, “penserò a quello che è accaduto, a prendere le distanze, mi chiuderò fra tre o quattro giorni in un studio di registrazione per riprendere un disco del quale non ricordo nulla, perché ho in testa tutte le canzoni di Sanremo, sarà come ritrovare un amico perduto, poi il resto verrà”: lo spiega in conferenza stampa non chiudendo le porte all’ipotesi di un bis. “E’ un onore e privilegio essere arrivato in cima alla scala: adesso si ricomincia da capo. Potrei cambiare subito il reamento – aggiunge Baglioni con un sorriso – nei pmi cinque minuti in cui sono ancora direttore artistico, e presene l’anno pmo un pezzo per le Nuove Proposte”.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply