ULTIM'ORA

DeLa paga con 42 mln il parafulmine Rafa. E impari!

2012090410i-conti-non-tornano

di Fabrizio Vettosi - Il economico-finanziario causato da è dimostrabile ed analizzabile.
Fa senso quindi sentirgli dire di che la sua permanenza a si basava sulla condivisione di un Business Plan P dell’azienda. Stento a credere che una persona come AdL gli avesse dato altro credito, nel concetto distorto dell’azienda e del BP dello spagnolo.
In pratica si può potrei semplicemente dire che è molto bravo a curare il suo brand ciò che avrebbe voluto continuare a fare con AdL.

Occorre ricordare, pronto a confrontarmi sul tema, che ha di fatto prestato il suo brand illudendo che il avrebbe potuto competere con i primi 5 Clubs .
In altri termini potremmo dire che si è posto ‘scudo’ di Adl dandogli un anno di tempo per adeguare le risorse finanziarie al suo ‘standard’ di Coach vincente.
Il tempo è scaduto lo scorso anno alla vigilia della partita di ritorno con il Bilbao, quando resosi conto che non aveva di fronte un mecenate alla Moratti, decise di relegare il al secondo posto tra le sue priorità da separato in casa, ben retribuito.

Cosa sarebbe accaduto il giorno di -Siena 2-2 AdL avesse annunciato che iniziava un nuovo ciclo e avesse investito in strutture organizzative più che in calciatori per tenere la struttura tecnica su un livello competitivo per puntare ai target dei primi 5 clubs ?
In sintesi una strategia di 10 anni anziché di 5 ma sensata.

A livello marketing sarebbe stato un successo in quanto avrebbe dato la sensazione di guardare molto a lungo nel tempo e confermato il committment della famiglia De Laurentis per molti anni. D’altro canto il veniva da un quinquennio precedente in Europa, e non in Lega Pro e serie B dopo il calvario del fallimento.

I soliti due calcoli per identificare i danni (economico-finanziari) prodotti dai 2 anni con il supporto di Bigon:
Costi tecnici 2014: Allenatori 3,2; Calciatori Amm.ti 16,5; Stipend,4. Totale 43,4 mln.

In pratica l’impatto di sul conto economico del è stato di circa 43,4 mil di euro in termini di maggiori costi e la tenuta del bilancio 2014 è stata assicurata essenzialmente dai flussi derivanti dalla Champios e dalla Plusvalenza di Cavani e Cigarini.

Tra l’altro occorre dire che il non ha ancora integralmente incassato/pagato le somme ricavate dalla cessione di Cavani ed i relativi Investimenti (circa 98 mln) fatti lo scorso anno. Infatti il saldo netto passivo a scadere nei prossimi anni (incluso il 2015) è di circa 30 milioni. Flussi che a bocce ferme il deve come impegno alle altre squadre.

Ma vediamo in dettaglio l’impatto diretto supponendo l’ingerenza in determinate decisioni tecniche:

Come può notarsi l’impatto degli “Spagnoli” per soli ammortamenti è stato e sarà rispettivamente per 2014 ed il 2015 22,9 mil. € e 17,1 mil. € (il correttamente è l’unica squadra che applica le racndazioni contabili UEFA che suggeriscono di ammortizzare i calciatori sotto vincolo e per una determinata età con quote decrescenti, onde evitare le problematiche connesse allo svincolo di diritto art. 17).

E’ vero e corretto dire che a fine esercizio 2015 (giugno) il avrà i suoi ‘gioielli’ (vedi tabella sopra) ad un valore complessivo di libro pari a 20,0 mln circa. Vediamo cosa significa partendo dal bilancio 2015 che può rappresentare (a meno di sorprese) anche la proxy 2016:

I dati sono autoesplicativi, nel corso degli due esercizi, pur preservando l’equio finanziario (Ebitda, ovvero Margine Operativo Lordo, positivo) il non avrebbe chiuso in utile se non grazie alle Plusvalenze (prevalentemente di e Cavani); infatti l’Ebit, ovvero il Margine Operativo Netto, sarebbe stato negativo. Nel 2015, grazie anche alla influenza negativa di , l’Ebit dovrebbe essere negativo per circa 45 mil. (e ritengo di essere ottimista), e non essendoci componenti straordinari all’orizzonte ritengo che il non abbia altra scelta che vendere tutti i suoi “pezzi Pregiati” per compensare la perdita operativa e non intaccare il Capitale. Il problema è che negli anni passati il ha “voluto” vendere e non “dovuto” vendere, quet’anno invece vale la seconda locuzione con evidenti conseguenze in termini di potere contrattuale, visto che chi compra si presume sia finanziariamente forte.

Seppur, quindi, si riuscisse a recuperare il capitale ed a realizzare una cospicua plusvalenza (in teoria valuto il compendio dei “gioielli” circa 70 mil. €) rimane il fatto che le scelte, prevalentemente di , hanno impattato per oltre 20 mil. di costo del personale in più per due anni (incluso 3,2 mil. di maggior oneri diretti per se ed il suo staff), senza produrre alcun risultato tecnico di rilievo.

Quale può essere la sintesi di tale analisi ?
Ancora una volta abbiamo la dimostrazione che è l’organizzazione che fa il risultato sportivo e non viceversa. Se il avesse avuto Mazzarri, o magari Pioli o Montella alla guida, non avrebbe avuto riusultati peggiori, ma soprat un’azienda economicamente e prospetticamente più equlibrata capace di potere investire tranquillamente in strutture ed organizzazione.
Al di la dell’effetto mediatico, come Mourinho con Sambuca Molinari, o Klopp con le autovetture, la migliore ‘Università’ tecnica è Coverciano.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply