ULTIM'ORA

US Open: Nadal ok, Schiavone travolta da Serena Williams in 60′.

C_29_articolo_1008972_lstImgOrizz_imgOrizzontale_0_upiImgListaOriz

Esordio vincente di R agli Us Open di Flushing Meadows a New York. Il n.2 del mondo ha battuto l’americano Ryan Harrison 6-4, 6-2, 6-2. Avanti anche l’altro spagnolo David Ferrer (testa di serie n.4) che ha sconfitto l’australiano Nick Kyrgios 7-5 6-3 6-2. ha dovuto invece rinviare il suo esordio sul cemento americano a causa della pioggia Roger Federer che avrebbe dovuto incontrare lo sloveno Grega Zemlja.

E’ durato invece solo un’ora lo Us Open di Francesca Schiavone. L’azzurra è stata travolta dal ciclone Serena Williams nel primo turno dello Slam sul cemento newyorkese: 6-0, 6-1 in 60′ di gioco per la fuoriclasse americana, che non ha lasciato scampo alla 33enne ta lombarda, prima e unica degli italiani impegnati nella giornata d’apertura del torneo. Ora Serena, che aveva vinto anche a Toronto (6-3, 6-2), conduce 6-2 negli scontri diretti.

Come dice chiaramente il punteggio, in pratica non c’è mai stato match, con la Williams concentrata e poco propensa a mollare anche un punto, tanto che la Schiavone che ha avuto la prima palla game dopo 51 minuti dopo che la rivale aveva infilato una serie di dieci giochi consecutivi. Difficile, però, fare di più all’Arthur Ashe um contro la numero uno del mondo, che a Flushing Meadows vanta quattro titoli: il primo addirittura nel 1999, l’ultimo lo scorso anno.

La Schiavone, che a New York vanta due quarti di finale (2003 e 2010), si consola con il fatto di aver partecipato al suo 53° Grande Slam in carriera: ha eguagliato Silvia Farina, che però non li ha giocati di fila come Francesca.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply