ULTIM'ORA

‘Er Pupone’ torna centravanti, Garcia cambia la Roma!

calcio-roma-garcia-totti-ha-colpi-cosi-perche-e-un-genio_9809fe1b-bc05-4c52-a0ae-6c1bdfc3e5e3

di Romana Collina – Il ‘selfie’ del Pupone ha fatto il giro del mondo ed è tornato a provocare Garcia: i due gol di che hanno evitato sconfitta, figuracci e superpolemiche da , spingono il tecnico a ripristinare il 4-2-3-1 con il Capitano centravanti.
Doppietta in 19 minuti del secondo tempo, da centravanti vero, come ai tempi di Spalletti…
Due gol che tra la fine del 2014 e l’inizio del 2015 tengono su la Roma che nelle ultime 4 gare aveva segnato solo 2 volte: essenziali e pericolosi 0-1 a Genova e Udine.
Oltre i gol ha questi numeri: 13 partite, 912 minuti, 10 sostituzioni, 44.3% di duelli vinti, 38.9 contrasti aerei vinti. In campo c’è e si sente, nonostante i 38 anni.

Contro la Lazio, nell’intervallo, Garcia è stato costretto a a passare dal 4-3-3 al 4-2-3-1 che nel 2005/06 rilanciò bomber, diventando il più prolifico di sempre, dietro solo a Silvio Piola.

Ha funzionato anche con la Lazio e Garcia vuole riproporlo a Palermo, viste le mporanee di Keita (Coppa d’Africa) De e Nainggolan ti. Se recupera e recupera la botta al costato, al Barbera capitan sarà di nuovo prima punta con l’appoggio di Iturbe, Flo e Ljajic. Strootman e Pjanic centrali davanti la difesa.

L’alternativa è , con la testa al Milan più che al Palermo.
Fino al ritorno di Gervinho potrebbe essere questa la soluzione al mal di gol giallorosso

L’inseguimento alla resta il tema, il distacco è tornato a -3 e preoccupa la fatica che fa la Roma nelle partitissime: perse con e , pareggiata dopo 2 gol di svantaggio con la Lazio.
L’approccio alle partite importanti è stato spesso sbagliato e se l’attacco non segna più, la storia si fa seria.

Con Palermo e , trasferte delicate che la Roma non può sbagliare, si punta su .
In attesa di capire se il mercato porterà un altro bomber (Ademayor? Gomez?)
resta più affidabile di , che Garcia continua a blindare, ma sempre meno considerato.
Sabato a Palermo, la conferma!

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply