ULTIM'ORA

Toto ministri, Renzi già ostaggio: buio su Economia, Interni, Giustizia!

Da sx, alto, in senso orario: Guido Tabarelli, Carlo Padoan,

di na Collina - Lo scoglio è Alfano, l’ultimo messaggio dice che ci sono criticità nel programma! Matteo non scioglie il rebus dei 3 ministeri chiave: Economia, ni e Giustizia.
“E’ questione di ore e chiudiamo tutto”: lo dice ai cronisti lasciando la sede del Pd. Ad altre domande, prima di salire in auto, ha risposto “tutto bene, tutto bene”.

Tra le ipotesi il possibile ‘spacchettamento’ di Tesoro e Finanze. Carrellata di nomi in questi giorni per il pmo ministro che siederà sulla poltrona che fu di Quintino Sella. Alcuni dei quali, nel frattempo, anche tramontati perché gli essati si sono dichiarati indisponibili.

Tra i nomi che al momento restano in piedi Guido Tabellini, ex rettore della Bocconi, Pier Carlo Padoan, presidente dell’Istat, Franco Bernabè, ex presidente Telecom, e Graziano Delrio, vicinissimo a .

Per la Giustizia si fanno i nomi del presidente del Tribunale di o Livia Pomodoro, del pm Raffaele Cantone, Michele Vietti e di Andrea Orlando che passerebbe dall’Agricoltura a via Arenula, e di Dario Franceschini.

Al Viminale potrebbe restare Angelino Alfano, ma si fa il nome anche qui di Dario Franceschini.

Il segretario Pd sta lavorando al programma che lunedì presenterà in aula alla Camera insieme alla squadra di .
A è arrivato anche l’appello del presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi: “Ci auguriamo che il pmo sia ‘veramente capace di operare per fare delle risposte a un Paese che è stremato da una crisi che sta durando ormai da sei anni, ed ha bisogno di uscirne il prima possibile”.

Quagliariello di Ncd, sintetizza la situazione: “E’ normale che ci siano criticità…nelle pme ore bisogna vedere se si risolvono”.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply