ULTIM'ORA

Addio: finisce molto male il ciclo Juve!

Gaich.Benevento.2020.21.esulta.750x450

di Paolo Paoletti - L’ batte 2-0 il Verona al Bentegodi e Gasperini dice: è un  segnale alla classica!

La perde per 1-0 con il Benevento allo : decide Gaich al 69′, su errore in disimpegno di Arthur. Non c’è bisogno che qualcuno spieghi: è la bocciatura nale e più esplicita delle scelte di Andrea dopo 9 scudetti di la! Bocciata la squadra messa insieme, Pirlo in panchina, l’addio di e la parte tecnica afdata a Paratici e Nedved!

E’ la resa nale, che chiude un ciclo esaltante con Conte e Allegri, il tentativo rigettato di rilancio con Sarri. Inne la roulette con Pirlo. ha puntato tutto sul rosso, è uscito il nero! Ora serviranno decisioni, forti, drastiche, immediate. Anche se tutti diranno che bisogna continuare a crederci no alla ne.

Ridicolo recriminare un possibile rigore per una entrata duia di Foulon su Chiesa poco dopo il gol del Benevento.

La scontta non solo scuce lo dalla maglia bianconera, ma apre una strutturale nel .    

NOTE. Nel primo tempo il Benevento si chiude bene e nella prima mezzora la Juve crea occasioni solo con Ronaldo (destro che esce di un sofo), Danilo (tiro fermato da Barba) e Morata (para Montipò), mentre gli ospiti si rendono pericolosi con un’incursione di Ionita.

Intorno alla mezzora, l’ Abisso concede prima un rigore alla Juve per un presunto mani di Foulon, e poi lo nega dopo averlo rivisto al Var. Nervosismo alle stelle e subito dopo Morata calcia alto di sinistro da ottima posizione.

Nella ripresa è subito affanno: manca lucidità, nessuno prova a concludere. Lo fa Ronaldo al 66′, con un destro di poco a lato. Un minuto dopo Montipò salva una deviazione di Barba a rischio autogol.

Sono le premesse per il gol della squadra di lippo Inzaghi, che con Gaich sfrutta un erroraccio in disimpegno di Arthur.

Negli assalti nali della Juve, la difesa del Benevento resiste compatta ai tentativi di Morata, Ronaldo, Bonucci e Danilo. E’ la ne non solo di una partitaccia ma di 10 anni gloriosi che non meritavano questo epilogo!

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply