ULTIM'ORA

Thohir gioca tutto: Fassone si salva, Mazzarri è solo.

inter-la-lunga-settimana-di-erick-thohir

di Nina Madonna - Il silenzio tombale s’infrange sulla peggiore delle decisioni…”Nessun cambio, più importante rimanere focalizzati e lavorare per l’”. apre così la sua settimana decisiva!
L’ è a pezzi, l’ambiente una polveriera, i risultati fanno vergognare ma un presidente degno di questo ruolo non può nascondersi!
A meno che non sia pronta la rivoluzione indonesiana…

ha parlato con tutti, colloqui frenetici. Fassone il primo ad essere torchiato… deve incontrare Agnelli e vuole tutti i dettagli di quanto accaduto al tavolo della farsa -. Marco Fassone è stato già licenziato dai tifosi: alla juve si essava del nuovo , quando il progetto parti il manager fuggi a con lo stesso obiettivo. Fallito. Quindi nuovo viaggio al Nord per provarci con l’, anche l’ obiettivo .
Uno così non può improvvisarsi front-man sopratutto nell’area tecnica. Mai l’ aveva fatto una figura tanto peregrina, figuriamoci con la Juve…

ha capito che Fassone non può tirare le redini in sua assenza: non è disposto a fare il presidente ombra, Angelomario non vuol restare col cerino in mano.
Chi s’illudeva che i potessero garantire il buon andamentod ella società, è caduto dal pero. Il calcio è tutta immagine, chi paga porta a casa, chi non può decidere non ha voce in capitolo.

La squadra è abbandonata a se stessa, Mazzari fa il tecnico, stop. Ha già tanti problemi da risolvere, bastano e avanzano. Accusa: “Qualcuno dice che un bravo allenatore è quello che si fa comprare giocatori forti. A me piacerebbe avere campioni e anche i miei giocatori non sarebbero gelosi, perché darebbero una mano. Ovvio che da qui al 31 gennaio qualcosa deve accadere”. Insomma, Walter è solo ed il suo modo di fare ‘scaricabarile’ a o lo ha isolato.

Mancano solo 5 giorni al 31, cioè alla chiusura del , si gioca tutto. Ma chi opera?
Marco Branca però è un fantasma, sarebbe stato meglio licenziarlo subito che creare questa voragine di potere. Col Catania non era neanche a San Siro.

Il presidente non sa neanche da dove cominciare: servono soldi e rapporti, fiducia ed entusiasmo non si comprano in un supermarket e non sono uno slogan da spot pubblicitario. Con Andrea Agnelli, il faccia faccia siglerà la pace: basterà per ottenere ? spera ancora di poter finire a Torino, sarebbe veramente una comica. Ma in questi frangenti non si può escludere niente.

vuole un attaccante ed un centrocampista: Piero Aulisio può provarci con Osvaldo e Gomis, visionato in Lione-Evian. L’operazione in Francia sembra possibile a giungo, mentre in Inghilterra la concorrenza è serrata. Restano Morata e Casemiro che lascerebbero il Real Madrid, Carlo Ancelotti non li fa giocare mai. Ma sarebbero operazioni chash, proposta indigesta per

Caro che mi hai portato a fare sopra la Madonnina se non mi vuoi più bene…?
Chi può capire, capisca e traduca in indonesiano!

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply