ULTIM'ORA

Tavecchio è ridicolo: Conte d’oro, Malagò?

Striscioni contro capelli Conte © TM News Infophoto 8

di Paolo Paoletti - La rende ricchi e ridicolo Carlo Tavecchio! Peggio di così il presidente pregiudicato non poteva cominciare…

Diventando Cittì azzurro Antonio sale sul podio dei primi 3 Cittì più pagati al mondo.
Sia chiaro fa bene a farsi strapagare: è il parafulmine di tutta la ‘nuova’ sconcertante FIGC.

L’ex bianconero ha messo a segno il suo nuovo record: mai Cittì dell’Italia è stato pagato tanto, mai un Cittì azzurro è stato il tecnico più pagato d’Italia!

Il record assoluto è di Fabio Capello, altro italiano, selezionatore della Russia: 9 milioni di euro netti fino al 2016. E’ il paperone della classifica dove i risultati non contano, visto come è andata in Brasile.

Capello è seguito da Roy Hodgson che dalla FA incassa 4.5 milioni l’anno. E’ anche l’Inghilterra, come la Russia, ha rimediato una figuraccia memorabile nel Mondiale dei Mondiali.

Al terzo posto nel mondo, ecco Antonio con 4 milioni di euro più bonus: 2 mln dalla Figc, 2 dalla Puma, 1 milione per la qualificazione agli Europei 2016, praticamente scontata; 500.000 per scalare 5 posizioni nella classifica Fifa dove eredita un ‘ottimo’ 14° posto; 500.000 per l’eventuale finale dell’Europeo. Tombola!

Una vergogna per le dichiarazioni bluff di Tavecchio che strombazzava tagli e promesse di moralizzazione!

Cosa che invece fanno come sempre all’estero.
Essere campione del mondo vale solo il quarto posto nei guadagni: Joachim Loew è fermo a 2,8 milioni di euro seguito alla stessa cifra da Dunga ‘nuovo’ Ct del Brasile.

Solo 2.5 milioni per il plurititolato Vincente Del Bosque rimasto alla guida della Spagna a 2,5 milioni di euro.
In questa classifica non figura Tata Martino, neo Cittì dell’Argentina, il cui ingaggio ancora non si conosce.

Antonio potrebbe diventare l’allenatore più pagato in Italia gui8dando la . Fatto insolito per gli Azzurri.
Ora il primo posto è dell’interista che ha rinnovato a 3,8 milioni di euro. Batte R Benitez a 3,5 che lo ha sostituito al Napoli.
Rudi Garcia, nonostante il secondo posto, ‘insegue’ a 2,5 mentre per tornare in pista con la Juve, Massimiliano Allegri ha accettato 2 milioni netti.

Quinto Vincenzo Montella che alla Fiorentina guadagna solo 1,8.

Tavecchio firma subito il suo primo record negativo…
Ma l’ingaggio di è solo la punta dell’iceberg.

Il nuovo presidente FIGC per il 2014 sfiora 160 milioni di euro esattamente 159.561.820. Poco meno dei 174 milioni del 2013, presi da Abete, che il bilancio di previsione giustiifica “per la consapevolezza della complessa situazione congiunturale che sta vivendo il nostro Paese”.

Merito del generoso contributo Coni a sua volta finanziato dal Tesoro e quindi pagato dai cittadini italiani.
Malagò dopo aver to il commissariamento della feder passa a via Allegri oltre 68 milioni di euro, di cui 6 solo per pagare gli ex dipendenti Coni ora in Figc.

La protesta delle altre federazioni ive non ha impedito a Giovanni Malagò di tagliare il necessario rispetto al 2013: appena 80 mila euro, briciole rispetto ai 32 prospettati. La Figc continua a mangiare oltre il 40% della finanza distribuita dal Coni.

Dopo i pubblici, ci sono pubblicità e sponsorizzazioni. La Puma, sponsor tecnico, s’è accollata 8 milioni lordi per . Altre 19 aziende tra sponsor, partner e fornitori rendono 38,5 milioni di euro.
Lo sponsor tedesco paga con materiale tecnico e 14 milioni l’anno.

I 3 main sponsor sono , Tim e Compass.
I torinesi spendono 3 milioni l’anno, un assurdo che gli Agnelli siano proprietari della Juve e sponsor della Feder, cui chiedono 400 milioni di danni per . Una farsa!

è come Bassetti, gruppo Zucchi: l’azionista di maggioranza è Gigi Buffon, portiere e capitano azzurro.

La terza fonte di ricavo Figc arriva dai diritti che garantiscono 26,3 milioni di euro dalla Rai.

La tragedia brasiliana ha comunque fatto cassa per 7 milioni, molti di più se Balotelli e compagni fossero stati più seri.
Chi vince il Mondiale porta a casa 27 milioni, non ambivamo a tanto ma…

Dove finiscono i 160 milioni di euro della Figc?
Solo 46 vanno agli arbitri: alla serie A ne spettano 5: la maggior parte va per le migliaia di partite disputate dalla Lega Dilettanti. E chi è stato il grande elettore di Tavecchio?

Altri 46 milioni pagano le attività delle Nazionali: uomini, donne e a 5.
Il bilancio federale evidenzia ancora 2 capitoli di spesa corposi quanto oscuri.
Per ilosto del personale: 15,8 milioni di euro. Di spese generali: 20,8 milioni.

Il collegio dei revisori dei conti firma un commento imbarazzante: “Queste voci continuano a rappresentare centri di costo sensibili, che necessitano di un attento monitoraggio e ulteriori interventi di razionalizzazione”.

Chi avalla il bilancio Figc, non può dire di più.
Malagò che fai?

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply