ULTIM'ORA

Taarabt, folle coi piedi d’oro: “Io come Zidane, sogno la Champions”.

367506_heroa

di Nina Madonna - Adel Taarabt si confessa dopo l’esordio- di . gli ho chiesto se voleva venire con me, lui mi ha detto che doveva chiedere a e così poi siamo usciti dal retro per non farci riconoscere perché Mario in Italia ha una popolarità incredibile”.
“Balo? A , gli ho chiesto di uscire con me, lui mi ha detto che doveva chiedere a ma poi siamo usciti dal retro per non farci riconoscere perché ha una popolarità incredibile”.

Taarabt-, bella coppia per il nuovo che punta sull’immagine ed il rigore.
Il marocchino spiega: “ mi aveva promesso che mi faceva fare tre allenamenti e poi mi mandava in campo contro il . Ho ancora quattro mesi per dimostrare di poter giocare in questa squadra perché io voglio rimanere al ”.

In questa gabbia di matti che da settembre è diventato il , ci mancava solo Clarence . Che si sia incavolato per le 25 palle subite al è spiegabile, che il tecnico del nuovo corso BB motivi al sacrificio con 3 allenamenti è sui generis.
DI necessità virtù, sta provando l’impossibile in un senza soldi, senza anima, l’obbligo di restare in e tenere a bada i pruriti di Silvio.

Adel di tutto ciò non sa ancora nulla, quindi…
“E’ un sogno essere al , e segnare all’esordio è fantastico, spero sia solo l’inizio di una bella avventura. E’ stato il mio più importante perché l’ho fatto con la maglia rossonera. Un alla Zidane? E’ sempre stato un mio idolo”.

Lasci stare Zidane, piè noire inimitabile. Lui si sarebbe stato bene al , a maggior ragione per la testata mondovisione a Materazzi.
Ma si può permettere al massimo Taraabt, testa calda che col pallone ci sa fare.
E ?

“Non l’ho visto piangere, ma credo che stia attraversando un periodo particolare, voleva segnare a per sua figlia. Dobbiamo stargli vicino, è un grande giocatore che ha bisogno di amore e noi abbiamo bisogno di Mario. Io e lui abbiamo già to, mi sta aiutando molto. Abbiamo passeggiato insieme a ”.

Da Londra a o, via …in una settimana è cambiato il mondo di Adel.
“Al Fulham non so perché non giocavo, ora sono al . Giocare a venerdì contro il Bologna sarà eccezionale, e poi contro l’Atletico lo sarà ancora di più. Io in League non ho mai giocato e sarà davvero indimenticabile”.

In che senso…?

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply