ULTIM'ORA

Suicidio Napoli: 1-1, no mentalità, no Champions!

1621805268_117

di Paolo Jr Paoletti - Ma come si fa a subire un in contropiede su lancio di 70 metri, con la difesa spiaggiata, Hysakìj dormiente e  Meret che non ne prende una?  Il Napoli pareggia 1-1 con il Verona, chiude al 5° posto e perde la qualificazione Champions, restando in Europa League dove l’aveva lasciato Ancelotti.

E’ questo l’effettivo valore della squadra, di Gattuso, della società tutta a cominciare da , che cade come sempre in piedi potendo addebbiatere tutte le colpe al tecnico, benservito con un tweet poco dopo la fine della gara.

Azzurri sottotono nella partita più importante, la peggiore del i , stravolti dalla tensione e imbambolati davanti ad una avversario tonico ma più debole.

La vince sempre e se mancano personalità e carattere, nel momento in cui bisogna vincere in ogni modo, non può che andar male. Perchè la mentalità è condizione essenziale per il conseguimento di un obiettivo e deriva innanzi dallo spessore della società.

L’ex Rrahmani sblocca al 60′ in mischia a segioto di calcio d’ano; Faraoni pareggia al 69′ su lancio di Gunter dalla propria area di rigore. Un insulto al calcio!

VOTI DECISIVI
Osimhen 4.  Il eriano è un ectoplasma, delusione assoluta della notte più importante. Mai via in velocità, Gunter lo anticipa quasi sempre.
Lozano 5. Inutile. Si era lamentato per il poco spazio a favore di Politano, gioca e non si vede mai, dando ragione alla scelte di Gattuso.
Hysaj 4. Incredibile favorire un così, superato da un  pallone calciato da 70 metri!  Deve andar via ma ha scelto il modo peggiore per dire addio!

Gunter 7.  Biondo platino salta all’occhio ciò che fa: azzera Osimhen e lancia Faraoni per il pareggio.
Faraoni 7. Chiude la stagione con un bel diagonale che evita la sconfitta. Fa felici e ntus.
Zaccagni 7. Non calcia mai in porta, ma col pallone tra i piedi fa sempre la cosa giusta.

TABELLINO. NAPOLI-VERONA 1-1
Napoli (4-2-3-1): Meret 6; Di Lorenzo 5, Manolas 5, Rrahmani 6,5, Hysaj 4,5 (26′ st Mario Rui 5); Fabian Ruiz 5,5, Bakayoko 5 (36′ st Petagna 6); Lozano 5 (28′ st Politano 5,5), Zielinski 5 (26′ st  5), Insigne 5; Osimhen 4.  A disposizione: Contini, Ospina, Zedadka, Demme, Elmas, Costanzo, D’Agostino, Lobotka. Allenatore: Gattuso 5

Verona (3-4-2-1): Pandur 6 (18′ st Berardi 6); Ceccherini 6 (31′ st Lovato sv), Gunter 7, Dimarco 6,5; Faraoni 7 (31′ st Ruegg sv), Dawidowicz 6 (41′ Udogie 6), Ilic 6,5, Lazovic 6; Bessa 6, Zaccagni 7; Kalinic 5,5 (18′ st Lasagna 5,5). A disp.: Silvestri, Veloso, Salcedo, Cetin, Magnani, Sturaro, Colley. Allenatore: Juric 7

: Chiffi 6

Marcatori: 15′ st Rrahmani (N), 24′ st Faraoni (V)
Ammoniti: Lozano, Ilic, Dawidowicz, Udogie, Dimarco, Bakayoko, Hysaj

Note: Al 17′ st ammoniti Juric e Gattuso per reciproci insulti

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply