ULTIM'ORA

Spadafora: calcio stand by, misure Figc insufficienti!

SPADAFORA

di Nino Campa – Il ministro dello , Vincenzo Spadafora, ha frenato sulla ripresa del calcio. Lo ha fatto in davanti a tutti con parole chiare e dui leciti.
“Non c’è volontà di penalizzare il calcio. Dovevamo dare un segnale, ma nulla è scontato. Il protocollo della gc non è ancora sufciente, richiede degli approfondimenti. La di Serie A non è incline ad accete la del campionato da parte del Governo, tutt’altro, e lo assicuro per le pressioni che riceviamo costantemente”.

Spiega. “L’Olanda ha già chiuso, la Spagna non sa se riparte. E’ una situazione complicata. Noi dei segnali li aiamo dati, ma nulla è scontato nelle prossime settimane. Doiamo adeguarci anche noi a una evoluzione continua delle cose. Immagino gli improperi della Serie A, ma io devo tutelare lo ”.

IL calcio alla pari degli altri : nalmente! Ci voleva una pandemia per far capire ai presidenti che i loro guadagni li ottengono nell’ambito di un contesto dove il dare-avere e spoporzionatamente a favore dei . E arrivato il momento di dire basta, cambiando e normalizzando il calcio. Nella circostanza prima del campionato viene la salute degli atleti in quali, dovendola dire tutta, anche in una condizione di pandemia restano dei privileggiati anche per le cure mediche. Cosa brutta e inaccettabile rispetto i diritti di tutti gli italiani!

“Sono d’accordo con le misure, le aiamo proposte al Presidente del Consiglio noi del ministero. Le buone notizie sono la ripresa di attività motoria e iva nei parchi, pur con tutte le distanze, e l’ degli atleti, professionisti e non, ritenuti di rilevanza , tutti quelli che avreero dovuto o dovranno fare gare di livello e inter. Parliamo però solo di individuali, e di allenamenti individuali: tennis, equitazione, atletica leggera… Per gli di squadra dovremo attendere”.

Chiusura sul ciclismo. “Il Giro d’Italia a ottobre si potra fare? Spero di sì”.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply