ULTIM'ORA

Sousa scopre una Viola appassita: addio Champions!

-dobbiamo-ritrovarci-_76231-2016

di Giglio - La regala il pareggio al Verona, il s’allontana distante 5 punti dalla . Paulo Sousa lancia l’allarme: “Ci siamo sempre sentiti intrusi nella lotta per la , ma è anche vero che in passato aiamo fatto meglio di oggi: è un momento delicato cominciato con la sconfitta contro al ”.

Sousa è duro: “Siamo lontani dai nostri abituali livelli: aiamo pagato con 2 punti. Manca anche un po’ di fortuna, ma doiamo lavorare per tornare noi stessi. Come allenatore devo pensare al risultato ma anche pensare a migliorare i giocatori per aumene il valore di squadra e del sino: per questo oggi ho fatto delle scelte, lasciando fuori Kalinic. Pensavo di vincere con Babacar e Zarate. Doiamo dare più velocità al gioco, quando lo aiamo fatto il Verona è andato in difficoltà”.

Analisi macro: “Problemi di testa? È un insieme di fattori: a volte, avere in campo le riserve, ci allontana dai principi di gioco. Lo sappiamo e doiamo comporci di conseguenza: oggi siamo stati molto lontani dalle nostre caratteristiche. ? Vogliamo sempre essere competitivi, a me essa aumene carattere e mentalità di questo gruppo. Per creare una cultura bisogna passare anche attraverso questi momenti”.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply