ULTIM'ORA

‘Sotto la buona stella’, la Roma ha paura di Aurelio!

201811463-1cb0e54d-9964-4679-8825-fad750b91843

di Paolo Paoletti - Usa il Napoli a suo piacimento… d’altronde ne è presidente – chissa se proprietario – proprio per questo!
De Laurentis a 48 ore dalla feroce stazione della curva B, lancia il nuovo film con Carlo Verdone: ‘Sotto una buona stella’ titolo che fa comprendere cosa c’è dietro l’attuale Napoli.

‘Una buona stella’, è l’unica verità degli anni fin qui trascorsi dall’avvento del cinepresidente: 10 anni, 6 allenatori, 2 manager, circa 200 calciatori, 1 e innumerevoli promesse!
Quanto a impianti sportivi, settore le, strutture sanitarie, staff tecnici e scouting, management, il Napoli è nulla o quasi!

Eppure un terzo posto dopo il 3-1 al , a 48 ore dal ritorno di contro la Roma, consente a De Laurentis di pontificare, lanciare proclami, costruire ponti di parole.
La Roma arriva con un di vantaggio, De Laurentis : ”Meglio la finale di o il film campione d’incassi? Preferisco entrambe le cose, il mio lavoro è questo e spero sia nel Napoli che nella produzione di film”.

W Lapalisse… non dice però che il suo coinema è dioventato quasi serio, con i soldi del Napoli. Cioè dei , con i quali, ha contratto un debito che non potrà mai pagare fin quando non avrà vinto più di Ferlaino. Non avrà portato a Napoli più forti di Maradona, manager più bravi di Italo Allodi.
Campa cavallo…

Vincere? Si può in 2 anni. Lo spiegò il Commendatore presentandosi ai , lo realizzò senza 1 giorno di ritardo!
E’ difficile vincere? Certo, lO è per chi non sa di calcio!

Vero Aurè…? “E’ difficile fare bene tutto. Certo che è difficile vincere nel calcio. Ho scelto per vincere, ma molti devono capire che non si riesce a vincere subito. Inoltre è difficile farlo senza stadio e con una struttura le da fare. Lavoriamo per questo, per avere lo stadio e creare una struttura per le li”.

Lavoriamo chi?
Chi lavora nel Napoli sono i , tutti i giorni. Per pagare tutto ciò che fa Napoli: biglietti e abbonamenti, abbinamenti paytv, prodotti degli sponsor, merchandising…
Senza diritti televisivi, il curriculum storico del club, il bacino di utenza che appartiene alla storia del Napoli non a De Laurentis, questo Napoli non sarebbe nulla: ne 1 euro ci ha messo di suo il cine-presidente. Anzi, senza i soldi dei , la

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply