ULTIM'ORA

‘Sotto il Vulcano’ l’autobiografia di Bianchi svela lo scudetto perso 1988!

160510038-fc4d9a4c-ab38-44bb-b773-985fd924fd4b

L’autobiogra che Ottavio Bianchi ha scritto con la figlia Camilla, sta a L’Eco di Bergamo aiuta a capire cosa successe a negli anni di !
‘Sopra il vulcano: il campo, lo scudetto, la vita’, 160 pagine per euro 16.
Reblica propone la prefazione di Gianni Mura, recentemente scomparso.

Ampi stralci, tra questi uno relativo alla scudetto del 1988 perso contro il Milan e l’altro su .
La debacle del 1988 resta una delle ferite più dolse del . Bianchi scrive…

“Quando la strada sembrava spianata e il risultato acquisito, è iniziata la corsa al del contratto. Ho lasciato questo mondo prima dei sessant’anni perché non era più il mio. Aveva avvisato : appena vinto lo scudetto fate quello che volete, ma non prima: sarebbe estremamente pericoloso. Ma poi – spiega oggi alla figlia cronista – qualche giorno dopo vide il presidente annunciare in il di e a quel punto lo spogliatoio implose, con altri calciatori che pretesero i prolungamenti anche dei l contratti, mentre il capitano scivolava verso l’abisso.

Ottavio racconta che Signorini, il preparatore atletico personale di avvertì l’allenatore: “d’ora in poi avrà grandi problemi con .
Bianchi parla di un confronto con
“Un giorno, non ricordo cosa avesse combinato, gli dissi che avrebbe fatto la fine di un pugile suonato, allo sbando. Vuoi proprio finire come Monzon?gli chiesi a muso duro. E ripose: ha ragione ma io voglio vivere la vita con il piede che spinge sull’acceleratore. In quel momento mi resi conto che non c’era niente da fare”.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply