ULTIM'ORA

Silvio, ore contate: il passo della libertà!

url

di na Collina - Alta tensione Pd-Pdl in attesa della Giunta che si riunirà dalle 20.
La quarta pregiudiziale sulla di , sarà presentata stasera da Lucio Malan. Riguarda la presunta amministratività della misura di . Secondo il re ha invece valore penale perchè afflittiva quanto il carcere. Un altro punto riguarderà la riabilitazione dell’imputato.

“Il durerà ore, forse”, annuncia Roberto Maroni segretario e governatore della Lombardia. “Dalle informazioni che ho, penso che di sì, penso che la situazione sia irrimediabilmente compromessa”. Maroni è andato anche oltre…”non devono fare pasticci con un Letta bis, ma ridare la parola al popolo sovrano e andare a elezioni rapide”. Secondo Maroni il inoltre sarebbe al ‘redde rationem’ e svela: “Ho detto a di trarre le conclusioni per evitare la fine di Craxi”.

Angelino Alfano invece cade dalla nuvole: “siamo esterrefatti per il comportamento del Partito Democratico in Giunta. Pur di eliminare per via giudiziaria lo storico nemico politico, preferiscono mettere in ginocchio il Paese. Decidere di applicare retroattivamente, in fretta e furia, una norma che ormai innumerevoli giuristi, personalità di sereno giudizio, ritengono pacificamente irretroattiva, è incredibile oltre che insopportabile”.

Oggi anche Renato Brunetta torna a re la crisi se ‘il Pd stasera vota contro’. Ma Roberto Speranza dice chiaramente che non c’è alcun accordo e che il Pd non accetta ricatti.

Il voto della Giunta se avesse luogo questa sera fungerebbe da ghigliottina alle larghe intese, una linea rossa tracciata da Renato Schifani. L’aut-aut del capogruppo Pdl è mporaneo al muro del Pd su qualsiasi a favore del . “Mi pare che il Pd su questo abbia le idee assolutamente chiare e sia assolutamente unito: lo stato di diritto viene prima di qualsiasi cosa”, ha ribadito Dario Framceaschini, ministro per i Rapporti con il Parlamento. Gli fa eco Guglielmo Epifani secondo il quale una crisi di darebbe frutto “dell’irresponsabilità” del Pdl.

“Se non si fanno atti inconsulti da una parte e dall’altra, il non cade. Noi non abbiamo intenzione di fare atti inconsulti ma nemmeno di subirli”, temporeggia Quagliariello parlando ad un incontro della Confartigianato. Farsa inutile?

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply