ULTIM'ORA

Si riparte? Max: ‘Rocchi alibi’. De Santis: ‘male fede’.

De-Sanctis

di Matteo Talenti e Antonella Lamola - Juve-Roma non finirà… Chievo e Sassuolo sono già rassegnate.

Qui Roma. De Sanctis e Astori sono tornati ad allenarsi in gruppo e dovrebbero partire dal 1′. In forte dubbio De Rossi e Iturbe, che potrebbero essere risparmiati da Garcia in vista delle sfide di con il Bayern. Keita ko per un problema a un polpaccio. In mediana ballottaggio tra Flo e Paredes. In difesa confema per Yanga-Mbiwa al posto dello to Manolas.

Qui Chievo. Lavoro a parte per Botta, Gamberini e Izco. Schelotto migliora e potrebbe partire dalla panchina

Si ricomincia? “Per la Juve conta vincere, non importa come”, stavolta attacca De Santis. “Con 20 anni di calcio alle spalle Totti ha fatto bene a parlare. Si fatica ad accettare certe decisioni perché si ha la sensazione di non giocare ad armi pari… Fa riflettere la sproporzione tra quello che la Juve ha vinto in Italia e quello vinto in Europa”.

Il portiere giallorosso insiste. “I giocatori della Juve sbagliano a sentirsi perseguitati. Sono uguali agli altri e si comportano alla stessa maniera: l’unica differenza è che in Italia vincono spesso. Come dicono a ? ‘Vincere non è importante: è l’unica cosa che conta’. Dovrebbero aggiungere: ‘E non ci interessa come. Dovrebbero ammettere di essere stati fortunati e non trincerarsi dietro la tesi dell’accerchiamento”.

De Sanctis spiega la pressione dello Juventus Stadium: “L’ ha 5 assistenti, non ne ha bisogno di altri 5… E’ assurdo che 4-5 juventini debbano andare a protestare da . Una situazione studiata nei momenti dubbi”.
E su Platini… “Ha una visione ristretta, è stato solo juventino”.
Peccato sia la visione del Presidente Uefa!

OLIMPICO, ore 18
Roma (4-3-3): De Sanctis; , Yanga Mbiwa, Astori, Cole; Naingan, Flo, Pjanic; Destro, Totti, Gervinho
A disp.: Skorupski, Lobont, Marchegiani, Somma, Torosidis, Holebas, De Rossi, Emanuelson, Paredes, Uçan, Ljajic, Sanabria, Iturbe. All. : Garcia

Chievo (4-3-1-2): Bardi; Frey, Dainelli, Zukanovic, Biraghi; Cofie, Radovanovic, Hetemaj; Birsa; Maxi Lopez, Paloschi
A dips.: Bizzarri, Seculin, Cesar, Sardo, Edimar, Mangani, Bellomo, Schelotto, Lazarevic, Botta, Pellissier, Meggiorini. All.: ni

Da risponde Allegri…brutta questa cosa: Max quando era a Milano, ha detto cose ben peggiori di Totti e De Santis, possibile che cambiare panchina e stipendio azzeri tutto? Come mai adesso sente anche lui ‘il rumore dei nemici’?
“In 12 milioni tifano Juve – dice – gli altri sono del Milan, dell’Inter, della Roma e così via, ma tutti contro di noi. Ora me ne rendo conto”.

Allegri sta facendo la sua parte: bene in campionato, male in : la macchia di Madrid è l’ossessione di : “L’Europa? Parliamone alla fine. A Madrid se finiva 0-0 avremmo parlato di grande personalità. Abbiamo fatto la gara giusta prendendo sull’unico errore. Possiamo migliorare”.

Sarà, ma ai bianconeri basta mettere il muso fuori dall’Italia per andare in depressione: “Da noi si evidenziano sempre le cose meno buone. Tutti dicono il calcio italiano fa schifo, ma nessuno fa niente perché migliori. Tutti dicono gli arbitri italiani sono i peggiori, poi li troviamo ad arbitrare la finale della Coppa del Mondo. Le squadre italiane all’estero prendono rigori dubbi e stanno zitte. Da noi non succede”.

Si difende: “Bisogna apprezzare le giocate, altrimenti è tutto un alibi. Le decisioni di sono state elevate alla massima potenza perché era Juve-Roma. In una partita di medio-basso livello non fregava niente a nessuno. Così si è persa anche la grande Juve contro una grande Roma, che ha in Totti un giocatore straordinario”.

Eccoci a Vidal: “Ogni tanto i ragazzi qualche stupidata la fanno. Devono capire quando se lo possono permettere. Sull’impegno in niente da dire. Chi mi ha impressionato di più? Marchisio. Grande inizio”.

IL CAMPO. Qui Sassuolo: Ariaudo, Floro Flores e Manfredini ancora a parte. Recuperato invece Vrsaljko, alle prese conun problema a una caviglia. Peluso è to e Di Francesco dovrebbe scegliere Longhi per la fascia sinistra.

Qui Juventus: Allegri attende il rientro de nazionali per valutare le condizioni dei sini e fare le scelte per il Sassuolo. Da verificare soprattutto la situazione del ginocchio di Vidal, che potrebbe finire in panchina. Uomini contati in difesa, spazio a Ogbonna. In attacco Morata out per , s va verso la riconferma del tandem Tevez-

REGGIO EMILIA, ore 20.45.
Sassuolo (4-3-3): Consigli; Vrsaljko, Antei, Cannavaro, Longhi; Biondini, Magnanelli, Taider; Berardi, Zaza, Sansone
A disp.: Pomini, Gazzola, Acerbi, Terranova, Bianco, Missiroli, Brighi, Chibsah, Floccari, Floro Flores, Pavoletti. All.: Di Francesco

Juventus (3-5-2): Buffon; Ogbonna , Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Pogba, Marchisio, Pirlo, Evra; Tevez,
A disp.: Storari, Rubinho, Padoin, Pepe, Mattiello, Vidal, Pereyra, Asamoah, Coman, Giovinco. All.: Allegri

Qui Sassuolo: Ariaudo, Floro Flores e Manfredini ancora a parte. Recuperato invece Vrsaljko, alle prese conun problema a una caviglia. Peluso è to e Di Francesco dovrebbe scegliere Longhi per la fascia sinistra.

Qui Juventus: Allegri attende il rientro de nazionali per valutare le condizioni dei sini e fare le scelte per il Sassuolo. Da verificare soprattutto la situazione del ginocchio di Vidal, che potrebbe finire in panchina. Uomini contati in difesa, spazio a Ogbonna. In attacco Morata out per , s va verso la riconferma del tandem Tevez-

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply