ULTIM'ORA

Serena trionfa a Parigi, terza volta! Poi Diokovic…

French Open tennis tournament at Roland Garros

di Cocò Parisienne – Serena Williams vince . Djokovic piega Murray al quinto set e va in finale

TRIS PARIGINO. Infinita Serena. Si danna l’anima, sbaglia, impreca, combatte contro la tosse e il raffreddore, perde punti contro avversarie che danno tutto pur di batterla, ma alla fine riesce a dimostrare che la numero 1 è sempre lei. E vince. Come contro Lucie Srova, una grintosa mancina ceca, che l’ha messa più volte in difficoltà, ma si è dovuta poi arrendere alla supremazia della regina Williams, consegnandole il terzo titolo al (dopo 2002 e 2013), il 20/o in un torneo Slam, il 67/o in totale. “Certo, ma alla fine poi ne viene sempre fuori e porta a casa il match”, rispose Sara Errani, prima di essere da lei sconfitta nei , a chi le ricordava le precarie condizioni fisiche della 33enne americana. Ieri, fatto inconsueto per la vigilia di una finale, non si è allenata, Serena, preferendo riposare nella sua casa parigina. Non stava bene, con quell’influenza che la tormentava da inizio torneo. E anche durante il match ha tossito ripetutamente e dato segni di nervosismo (una parolaccia a voce alta le è costata un’ ammonizione del giudice ). Ha ceduto un set, come in cinque dei turni precedenti, è stata in svantaggio per 2-0 nella frazione decisiva ma alla fine non si è lasciata sfuggire l’ occasione, inanellando quei sei game di fila che la separavano dal trionfo: 6-3 6-7 (2) 6-2 contro la numero 13 del mondo (ma lunedì, grazie al suo comunque splendido torneo, salirà al 7). Che, tra l’altro, le aveva tolto di mezzo la n. 2, la russa Sharapova, negli ; e, in semifinale, la n. 7, la serba Ivanovic (le altre Top 10 – tra cui Halep, Kvitova, Wozniacki e Bouchard – erano cadute strada facendo sulla terra rossa parigina, per mano di altre avversarie). Era partita subito forte, la minore delle sorelle Williams, aggiudicandosi il primo game con un ace di 194 km/h e portando a casa facilmente la prima frazione. Il match sembra segnato ma la 28enne Lucie rimonta e da 1-4 si porta sul 5-4. Serena la sorpassa, sul 6-5 arriva a due punti dal successo ma è costretta al tie break: che la ceca, per la quinta volta durante il torneo, si aggiudica. Nella terza frazione, l’accelerazione decisiva di Serena, fino alla . Nonostante 11 doppi falli e 42 errori gratuiti (contro 17 della Srova). “Quando ero bambina, in California, mio padre e mia madre volevano che giocassi a . E ora sono qui, con 20 Slam”, ha detto, in francese, la Williams, sottolineando: “Questo però è speciale per me. Qui non sempre ho giocato molto bene, ma sono davvero felice di aver vinto il 20/o qui”. Meglio di lei come Slam, in era Open, solo Steffi Graf, con 22. Lucie Srova è comnunque soddisfatta per “le due settimane meravigliose trascorse qui”. E domani avrà l’occasione di vincere un o di consolazione non da poco: è infatti in finale anche nel doppio e, in coppia con la statunitense Bethanie Mattek-Sands, cercherà, contro l’australiana Casey Dellacqua e la kazakha Yaroslava Shvedova, la rivincita per la sconfitta, peraltro onorevolissima, in singolare

Srova in finale doppio. Lucie Srova è in finale al anche nel doppio. Assieme alla statunitense Bethanie Mattek-Sands, la 28enne mancina ceca ha battuto per 6-2 5-7 6-4 le connazionali Andrea Hlavackova e Lucie Hradecka. In finale, domenica, Srova e Mattek-Sands affronteranno le vincenti tra le russe Ekaterina Makarova/Elena Vesnina e la coppia formata dalla kazakha Yaroslava Shvedova e dall’australiana Casey Dellacqua. Nei Srova e Mattek-Sands avevano einato l’indiana Sania Mirza e la svizzera Martina Hingis, coppia numero 1 del mondiale; mentre Hlavackova e Hradecka avevano superato Flavia e la taiwanese Su-Wei Hsieh. Nel singolare, dove è la numero 13 del ranking, la Srova è approdata in finale grazie alla sulla serba Ana Ivanovic, e affronterà domani per il titolo la statunitense Serena Williams, numero 1 mondiale.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply