ULTIM'ORA

Sarri si confessa: “vediamo se sarò idoneo al Napoli!”

Sarri-670x447

di Nino Campa - Maurizio Sarri prende per mano il e svela i retroscena di un accordo più complicato del solito che gli ha fatto capire subito chi è De Laurentis. A ‘Perlamora l’, Maurizio non s’emozione ma… “Lo stato d’animo è lo stesso di quando sono arrivato in piazze nuove, non dipende dal bacino d’utenza. Ho visto 25 partite in vacanza, lo faccio sempre quando cambio ”.

L’ tecnico dell’, racconta le difficoltà che lo hanno portato a : “Ho rischiato di se fermo, durante una trattativa con la mi arrivarono dei messaggi da una delle squadre più importanti per non farmi firmare, poi il giorno dopo questo grande ha preso un altro. Mi sono sentito in dovere di dare le dimissioni ad , nonostante due anni di contratto, perchè non potevo poi alla fine tornare lì per non rese fermo”.

Poi la chiamata di DeLa e la trattativa andata in con tanto sudore… “Il giorno dopo è arrivata la proposta di De Laurentis, trattativa lunga e problematica, durata 7-8 giorni. Lui è un uomo intelligente, è stata una settimana snervante, finita bene”.

Sarri si dice pronto ad affrone una stagione dura sopratutto dal punto di vista della pressione: “Sarà un’esperienza bellissima e diffi, le tensioni dei media sono pesanti, ma ce la metterò tutta per non prendere l’esaurimento nervoso. Anche perchè se mi diverto io si diverte la squadra ed è questo che alla lunga porta risultati”.

Molti hanno storto il naso quando hanno saputo di Sarri al , considerato un ridimensionamento nel dopo : “Con lo scetticismo combatto da sempre, è una piazza importante, abituata a nomi internazionali, ma ci ho fatto l’abitudine. E’ chiaro che non è , dove uno può fare l’allenatore con una cultura dei e del settore le, anche farsi seguire dai giocatori che vengono da altre metodologie con stipendi diversi e carriere diverse. Vedremo se il mio modo di allenare sarà idoneo a questa squadra”.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply