ULTIM'ORA

Sarri-Gasp, fuori i secondi: Juve e Dea decidono tutto!

6de7a1b7e712d4dba983354a4687b358-kLiB-U31501302195943xj-1224x916@Corriere-Web-Bergamo-593x443

di Paolo Paoletti - Riscate il di proprio con l’Atalanta alla Nona consecutiva non sarà facile: la Juve si prepara ad affrone l’ultimo ostacolo vero verso lo scudetto. Ha in grande vantaggio ma adesso deve scendere in campo la società!

L’Atalanta è il peggio che potesse capie: eccellente momento di forma, voglia di stupire e di classifica da secondo posto!

Allo um saranno scintille scintille, anche se solo la Juve può perdere questo scudetto!

Per lasciarsi alle spalle l’amara notte milanese e lanciare un messaggio alle altre a comionciare dalla Dea, deve vincere e contro Gasp sarà terribile. Il vero test per tutti: club, squadra, tecnico.

L’Atalanta sogna in grande. Soprat se dovesse sbancare e insistere a crederci come sta facendo dalla ripresa.

“Scudetto? Vedremo…”, ha detto Gasp dopo la Samp senza nascondersi. La Dea è un pericolo per tutti. Ma anche in i nerazzurri sono una mina vagante. Tra scudetto e l’Atalanta vive un momento magico consequenziale al lav svolto, non un caso. E la sfida di sabato potrebbe pesare an che nelle final eight di Lisbona.

Finalmente una gara da dentro o fuori, che scuote la noia del calcio da 3 punti estivo: il risultato sarà pesantissimo per lo scudetto e per le ambizioni future.

Sarri deve trovare risposte all’incidente di percorso con Milan dimostrando che è stato tale; una dell’Atalanta rimetterebbe in discussione, con scenari impensabili fino ad un mese fa.
Giusto che la Grande Sfida si disputi allo um seppur vuoto: l’Atalanta il grande colpo per sognare e dimenticare non una sconfitta iva ma l’odore della morte!

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply