ULTIM'ORA

Sarri contro Lega e DeLa: orari assurdi, futuro da decifrare.

SSC Napoli v Club Brugge KV - UEFA Europa League

di Paolo Paoletti - Prima gli , poi le Nazionali che nella settimana di Pasqua ‘ruberanno’ tanti giocatori; poi la televisione ed il campionato spezzatino, ora la e gli orari delle partite…
La Guerra di Sarri non risparmia nessuno: “Lo spezzatino non piace, è antisportivo. Alle 18.00 e alle 12.30 nessuno vuole giocare: la ce ne ha messe due consecutive in questi due orari”-.
Così è se vi pare: la protesta va in direzione dei presidenti – anche se non sopra tutto – che per soldi si vendono anche la mamma. Parole al vento…

? “Dalla Juve non ci aspettiamo niente e non ci essa nulla, pensiamo solo a noi. ? Ci piace sognare e a fine stagione tireremo le somme. Questo gruppo deve sognare, le nascono dai nostri sogni. Per me è un piacere allenare questi ragazzi, sono straordinari e questo facilita il compito. Sono nto che si divertono, spesso dimentichiamo che questo è un gioco e farlo divertendosi è diverso”.

Arriva il Genoa, quasi salvo, mente libera. Molto diverso dall’andata: farà giocare? “Con il Genoa sarà una gara complicata. “Ho visto una squadra in grande condizione. Hanno un modo di giocare che permette loro di essere molto intensi e grintosi, quindi ci potrebbero pore in un tipo di partita non adatta alle nostre caratteristiche. All’andata riuscirono a porla su un binario più congeniale a loro. Fu una partita sporca, concessero molto poco. Domani ci vorrà grande cattiveria mentale per batterli”.

Con Higuain? “Higuain sta bene”.
Grassi? “Ha avuto la sfortuna di arrivare a Napoli dopo un infortunio grave. Sta recuperando. Sicuramente non possiamo caricarlo di troppe responsabilità, è un giocatore di prospettiva e ci darà una grande mano nel futuro prossimo. Nei prossimi due anni sarà uno dei centrocampisti più forti d’”.

Il futuro… “Mi piace pensare alle prossime nove partite perchè mi dà gusto questo finale di campionato. Sono un uomo e ho un futuro di nove partite, non penso all’anno prossimo. Vengo da cinque anni di B e cinque di C, figuriamoci se penso al mio futuro”.

lontano, le distanze con sono evidenziate dalla classifica. Chi corre verso tutti i record del Napoli non può accete 900 milioni netti e 100 di premio . Mihajlovuc avrebbe guadagnato 2 milioni a Napoli, Sarir lo guarda dall’alto della sua classifica.
Tocca al cinepresidente azzerare il contratto fatto a giugno scorso e ridiscutere tutto. Le condizioni di Sarri le conosce: triennale a 2 milioni netti minimo.
Giusto così, se lo è meritato!

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply