ULTIM'ORA

Sainz 2° a Monaco: si può fare di più senza essere eroi!

Formula One Grand Prix of Monaco

di Cocò Parisien - “È un bel risultato, se me l’avessero detto prima avrei sicuramente accettato”. Carlos Sainz è raggiante dopo il secondo posto al di Monaco.

Non nega un piccolo rimpianto, per il crash del suo compagno Charles Leclerc nelle qualiche, che gli ha impedito di fare il suo secondo tentativo a caccia della pole. “Non ho potuto fare l’ultimo giro di qualica – dice a – forse il sapore oggi non è così buono… Ma poi quando ci ripenserò sarò molto contento. La può essere orgogliosa della sua ”.

Sainz ammette di aver sentito “tutta la responsabilità della squadra sulle spalle: penso che abbiamo meritato questo podio”.

Parla di “sensazioni contrapposte”, il team principal della Mattia Binotto dopo il gran o di Monaco, fra il secondo posto di Sainz e il ritiro di Leclerc prima della partenza. “È stato un gran peccato per Charles, siamo contenti per Sainz, spiega Binotto a : “In generale la si è comportata bene”. “Avevamo il potenziale per vincere, nelle settimane prima nessuno se l’aspettava, la sta crescendo, siamo nella direzione giusta – prosegue – Potevamo guadagnare più punti. Il nostro ritmo è stato superiore a quello delle Mercedes. La era alla nostra portata”.

Sul caso Leclerc Binotto dice che “dovremo guardare: si è rotto qualcosa nel mozzo sinistro, fra semiasse e ruota, pensiamo sia una cosa non ta alla botta di sabato. Oggi il danno è stato a sinistra, Leclerc la botta l’ha data invece a destra, comunque analizzeremo e vedremo”.

Binotto è contento dello spirito di squadra e sottolinea che Leclerc è andato a cercare Sainz per compensi “ed è stato con noi sotto il podio. Sono contento per lo spirito di questa squadra giovane che ha voglia di crescere e far bene insieme. La può dare soddisni su certe piste, cercheremo di migliorarla, non guardiamo solo alla singola gara, vogliamo avviare un ciclo vincente”.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply