ULTIM'ORA

Roma ringrazia Reja: 1-1 alla Juve, ora il Napoli.

640x360_C_2_video_434823_videoThumbnail

di Antonella Lamole - La vera notizia e che la Lazio può rilanciare la verso lo scudetto.
Dipenderà da Verona- e dai giallorossi, i laziali hanno fermato al . In un modo o nell’altro avrebbero addirittura potuto vincere, ma anche perdere nonostante la superiorità numerica per oltre 60′ ed un palo a Storari battuto del ragazzino Keita, ed il miracolo del vice Buffon su colpo di testa di Klose.

Puoi chiamarle se vuoi emozioni!
“Potevamo vincere e forse lo avremmo meritato per le occasioni. Abbiamo fatto un ottimo secondo tempo, nel primo eravamo impauriti. In inferiorità speravo nel contropiede, ma se non stai attento, questa Juve ti frega lo stesso. Rinascita? Conoscevo quasi tutti, so bene dove metterli. Questa squadra aveva bisogno di sicurezze”, dice Reja.

Smentisce un caso Marchetti?
“A Udine era stato malissimo per problemi allo stomaco. Ho parlato con lui, era un po’ pallido e mi ha detto che non era al 100%. Con la Juve non puoi permettertelo e Berisha mi da garanzie. Non possiamo assolutamente privarci di Marchetti”.

Reja avrà smadonnato, aveva detto che tutto è possibile nel e gli stava riuscendo il colpo in una notte magica.
La Lazio è trasformata, Reja affronta il suo passato due volte in 4 giorni: il pari con la Juve ha sconfitto i biancazzurri che non lo vollero più, in si gioca semifinale e il gusto di azzerare le voglie di che rinunciò a lui per , nonostante Pierpaolo Marino.

Reja con l’1-1 imposto alla Juve ha fatto 8 punti in 4 partite, Petkovic può vergognarsi.
Sopratutto è un Lazio senza paura. Ai punti avrebbe meritato di più: dopo il rigore di Candreva, Klose e Keita avrebbero meritato il raddoppio. Ma la Juve è la Juve: ha saputo attaccare anche con un uomo in meno, è consapevole della propria forza, ha gestito con coraggio l’espulsione di Buffon, senza rinunciare ai 2 attaccanti, rischiando i 3 in difesa ed il contropiede biancazzurro.

I bianconeri si fermano a 12 vittorie consecutive, la Lazio è al quarto risultato utile dis eguito. Il mopndo migliore per giocarsi tutto in .
Il resto s’è visto in tv!
Occhi puntati sul di mezzogiorno con Verona-, l’Italia potrebbe ringraziare la Lazio per aver ridato verve alla serie A.

Gli anticipi.
Lazio- 1-1
26′ rig. Candreva (L), 60′ Llorente (J)

-Chievo 1-1
18′ Sardo (C), 87′ Albiol (N)

Il programma.
12:30 Verona-
Alle 15: Cagliari-, -Catania, Livorno-Sassuolo, Parma-Udinese, Sampdoria-Bologna, Torino-Atalanta.
Alle 20.45: Fiorentina-Genoa.

CLASSIFICA: 56; 47; 44; Fiorentina 40; 32, Verona 32; Parma 29, Torino 29; Lazio 28; Genoa 26; 25; Atalanta 24; Sampdoria 21, Cagliari 21; Udinese 20; Chievo 18, Sassuolo 17, Bologna 17; Livorno 13, Catania 13.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply