ULTIM'ORA

Roma, Juve, Inter: vittorie da lobby di potere!

C_29_fotogallery_1011799__ImageGallery__imageGalleryItem_7_image

di Paolo Jr Paoletti – Si comincia a ragionare: la Roma vince con merito il , ma la è spianata da un rigore inesistente. La Juventus mette al sicuro il risultato con il terzo viziatissimo da un fuorigioco di 3 metri…
L’ resta in testa alla classifica con il 7° 1-0 e Ventura ha di che recriminare…
I dettagli raccontano una classifica che prende corpo.

Roma- 2-0. Il di Dzeko su rigore al 10′, il raddoppio di al 18′ del secondo tempo per un dominato dalla squadra di dal principio alla fine. Per la , un brivido-traversa di Felipe Anderson a metà del primo tempo, e poco altro. Nel conto anche un palo di Naingan e almeno quattro palle- romaniste. Roma a 1 punto dalla vetta, per la terza sconfitta consecutiva.

Terzo successo di fila per l’, che batte anche il e per la settima volta in questo vince 1-0. Segnale di una squadra compatta e ben messa in campo. Decide il primo in nerazzurro di Kondogbia, che al 31’ del primo tempo batte Padelli sugli sviluppi di una punizione di Nagatomo. L’assist di testa è di . Nella ripresa Handanovic compie due miracoli su Quagliarella e Belotti.

La Juve centra per la prima volta la doppietta in . Come richiesto alla vigilia da Allegri, i bianconeri bissano il successo nel strappando i tre punti al Castellani grazie al 3-1 rifilato all’ di Giampaolo. in rimonta per la Juve, andata sotto al 20esimo col di Maccarone e riemersa già nel primo tempo con l’uno-due firmato Mandzukic-Evra. Nella ripresa la terza rete di Dybala viziata da un chiaro fuorigioco.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply