ULTIM'ORA

Roma alla frutta, 1-1: addio 2° posto? Furia Totti negata.

Soccer: Serie A; Hellas Verona-Roma

di Paolo Paoletti - La Roma è in disarmo. Molto diffi che centri anche l’obiettivo di riserva: il secondo posto sembra chimera.
Garcia deve spiegazioni, non è ha. Almeno da rendere bliche.
Nonostante tutto resta l’unica arma…
E al momento della sostituzione, Francesco si è lasciato sfuggire un imprecazione prima di sedersi in panchina…
Garcia ha preferito minimizzare: “Non è cosa grave, anzi ben vengano i giocatori che si arrabbiano dopo esser stati sostituiti: significa che tengono a fare bene per tutta la squadra, ovviamente sempre nel rispetto delle scelte dell’allenatore”.
E a Ilaria D’Amico, fidanzata di Buffon, in diretta a ‘Sky Show’ ribatte: “Non cercare problemi dove non ci sono”. La conduttrice infatti ha provato a stuzzicare il tecnico francese sulla sostituzione di e De Rossi, lasciato in panchina.

Di certo la Roma non sa più vincere, ma non sa più segnare. Perchè? Certamente non è più una sorpresa ma c’è altro che Sabatini nasconde a fatica: poca voglia, poca disponibilità al movimento, poca condizione atletica, troppe fratture interne a cominciare da quella con i preparatori voluti dal tecnico.
Settimo pareggio nel 2015, 6° nelle ultime 7… Infortuni a catena, l’ultimo sfortunato di Flo che per evitare l’entrata di un avversario lo salta e ricadendo si storce la caviglia sinistra. Una disdetta.
Ciò nonostante, è inspiegabile questa recludescenza. Da subito si era capito che le difficoltà a far gol sarebbero state decisive, ma l’assenza di Castan ha fatto precipitare la situazione azzerando la grande certezza dello scorso anno: la difesa.
Cominciano lì tutti i guai giallorossi: Manolas non è Benatia, sopratutto Astori non è Castan. Il resto lo ha fatto le tante formazioni diverse proposte da Garcia e la condizione pessima di Gervinho.
Dopo Verona c’è da chiedersi, perchè Doumbia?
Un ectoplasma: assente e pesce fuor d’acqua. Quanto impiegherà ad ambientarsi in Italia? Lui si mette in mezzo l’area di rigore, quasi senza curarsi delle indicazioni di Garcia. Eh si che parlano entrambi francese!
Sabatini è una pila elettrica, pensava di essersi emancipato da Baldini, tornato al Tottenham in . Lui e Rudy sono i èprincipali colpevoli di questo disastro.
Il secondo posto, sarebbe un fallimento a metà nonostante una qualificazione Champion buttata per un erroraccio di De Santis e la Coppa Italia andata
quasi fosse una liberazione.
Perdere la seconda piazza, dopo che si puntava allo vorrebbe in blocco.
De Rossi in panchina, vive la sua silenziosa vendetta: inutile girarci intorno, lo spogliatoio è spaccato.
L’1-1 di Verona suona il de profundis, e la prossima è la .
Cominciarono contro i bianconeri tutte le delusioni di questa Roma: mezzo fa, Rocchi decise una partita che avrebbe potuto cambiare tutto il . Oggi sembrano quasi pretestuose le polemiche di 5 mesi fa!
Nove punti di vantaggio sono un vantaggio enorme, nonostante il Borussia e la che non fa dormine a Torino.
Sarà una settimana decisiva, ma neanche l’orgoglio sembrerebbe poter risolvere i guai nella Capitale.
La Lazio ha battuto il Palermo in rimonta 2-1, il Milan a San Siro vince col fiatone: 2-0 al Cesena.
Il raggio di luce di giornata viene da Empoli, i ragazzi di Sarri travolgono il Chievo 3-0. E Maccarone, old boys, fa doppietta!

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply