ULTIM'ORA

Rino vince ancora, per Corsport è out! Roma pessima…

roma.napoli.esultanza.gol.mertens.2021.750x450

di Paolo Paoletti - Il  batte anche la Roma 2-0 nella seconda trasferta consecutiva, aumentando i rimpianti per l’ennesima stagione persa.

Partita deprimente per gli errori tecnici da una parte e dall’altra che giocatori di serie A non si possono permettere. Il ne ha fatti meno, ma sopra ha grandi campioni come Mertens il quale nonostante una condizione appmativa fa doppietta centrando i 100 gol in serie A!

Al momento l’obiettivo quarto posto è ancora lontano per Gattuso ma nel girone di ritorno il ha perso con l’Atalanta, battuto Milan e , deve recuperare con la Juve e verso la ne incrocerà l’Inter. Dopo quella gara si saprà .

E’ però già chiaro che le squadre ne non sono in grado di giocare su 3 fronti. Il è resuscitato appena uscita dall’. Concomitanti anche i recuperi di diversi infortunati.Ma si vede altrettanto che gli allenamenti contano. Niente di particolare, ma se Inter, Milan e Atalanta sono superiori agli azzurri, il caos bianconero rende la Juve abbordabile mentre la Roma  è un aborto di squadra, senza capo ne coda, senza identità di gioco e quella mancata voglia che i tifosi non sopportano più.

Eppure la Roma ha eliminato lo Shaktar negli ottavi di , avversario che a sua volta aveva fatto fuori l’Inter da tutta Europa nel girone di . Conta quindi quando ed in che condizioni incroci un avversario non tanto il suo e valore. Alla Roma mancavano Smalling, Mikitarian e Veretout è insostituibili per Fonseca ed il ha fatto ciò che ha voluto. D’ìAltronde Fonseca aveva perso anche a Parma…

Anche Gattuso tante volte si è trovato senza i cardini della squadra ma è certo che al manca mentalità, qualità, consapevolezza. Detto questo la mediocrità del permette ancora di sperare a chi ha fallito la stagione e non sarebbe da meravigliarsi un nale con tanti risultati positivi per Gattuso, già licenziato stavolta senza il benecio del dubbio dal Corriere dello .

Comunque sia, Ringhio ha portato a casa 3 punti importanti per la classica. Ed anche morale dopo due vittorie in altrettanti scontri diretti.

Protagonista assoluto Mertens: la sua doppietta ha indirizzato la gara è consentito di tagliare un importante traguardo come goleador: Ciro in 7 anni entra nel club dei Centenari in serie A. Bella soddisfazione per chi era arrivato con l’etichetta di chi poteva giocare non più di 20-25 minuti.

Segna al 27′ con un di punizione che sorprende un pessimo Pau Lopez sul suo palo; raddoppia al 34′ di testa su un errore collettivo dei giallo cominciato con l’ennesimo errore in disimpegno del centrale di difesa (Cristante non può giocare in quel ruolo), un fatale abbozzo di uscita del portiere che lascia porta vuota; un errore di valutazione spazio-tempo del difensore esterno di sinistra.

Nella ripresa, palo di Pellegrini.

Complessivamente il si è espresso oltre la sufcienza. Alla Roma un 4 collettivo. Tre a Pau Lopez. Insufciente Fonseca: non riesce a scuotere la squadra, fa scelte sbagliate nel modulo e nell’afdare i ruoli.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply