ULTIM'ORA

Rino perde anche il ringhio: c’è poco da dire!

5725436_0958_gattuso

di Paolo Jr Paoletti – Gattuso non s apiù cosa dire. E s’aggrappa agli elogi per la squadra nonostante la seconda scontta consecutiva in trasferta.

“Oggi c’è poco da dire, è la stessa partita con lo Spezia. Bisogna fare solo i compenti alla squadra, soltanto che aiamo fatto noi, ci siamo fatti due da soli. C’è tanto rammarico, quest’anno stiamo prendendo molti in fotocopia, e questo fa male. Aiamo regalato tanto, ed è anche vero che quando costruiamo tanto facciamo fatica”.

Il pagato gravi errori difensivi. “È una questione anche di postura: Maksimovic si è aperto poco, aiamo fatto un giro palla con Manolas e gliel’ha ridata. Ci può se, ci sta girando male. Per giocare in un certo modo bisogna lavorare, e c’è un attenuante, perché stiamo recuperando e non giocando. È vero che è un problema che hanno anche altre squadre, ma noi lo stiamo pagando a caro prezzo. Sul primo ci siamo inguti, aiamo fatto un errore banale, sul quale se ti apri meglio il portiere mette il piede sopra e riesci a sviluppare l’azione”.

Osimhen è ancora lontano dalla condizione, ma potree rivelarsi anche un bluff…

“Sta facendo di per recuperare. È stato tre mesi fermo, è normale che non sia al cento percento. Un po’ di luce l’aiamo vista in Coppa , oggi gli aiamo dato più minutaggio. Sappiamo le caratteristiche che ha, lui e Petagna sono giocatori diversi. Ma anche con Petagna aiamo sviluppato bene oggi. Osimhen ci dà più profondità e più soluzioni”.

Ringhio nasconde anche la seria preoccupazione. ”I numeri non mentono, e non è la prima partita in cui costruiamo tanto, concediamo poco e perdiamo. C’è rammarico, ti deve bruciare, ma vai avanti. È però da tanto che si verica questa situazione”.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply