ULTIM'ORA

Renzi: “Sono per le preferenze, Berlusconi no”. Riforme o voto!

++ Pd: Cuperlo si dimette da presidente ++

di na Collina - In tv, spiega l’Italicum: “Confesso, sono un sostenitore delle preferenze. Purtroppo sul punto si e’ registrata una netta ostilità di . Chi non mi ha mai creduto oggi prenda atto della realtà: nessuno trama contro Enrico Letta. Adesso possiamo dire che questa legislatura e questo non hanno più alibi. È il momento di correre. Basta chiacchiere, bisogna fare”.

chiede di approvare “rapidamente l’elenco di provvedimenti di ‘Impegno 2014′” e mette tra le priorità il piano per il lavoro e la scuola.

Avverte: “Il passaggio di oggi è decisivo, senza riforme la legislatura rischia”. Ai deputati in Assemblea aveva appena detto: “il Pd è centrale, se riusciamo facciamo tutti insieme le riforme”. “Se falliamo noi falliscono tutti, se riusciamo noi cambia l’Italia”. Infine illustrando la riforma della legge elettorale. “Chi non mi ha mai creduto – spiega – oggi deve prendere atto della realtà: nessuno trama contro Enrico Letta”.

Il nuovo presidente Pd dopo le di Cuperlo?
“Deciderà l’assemblea del Pd. A me piacerebbe che non fosse uno dei miei, del mio giro ristretto”.

Si rimpasta…
“La discussione è durata da 17 ai 18 nanosecondi. Ad Enrico ho detto: fai te. Se vuoi chiedere una mano, te la diamo. Da me non avrai mai la richiesta di uno sgabello, di uno strapuntino. L’idea che si fa politica per trattare le poltrone non esiste”.

Il segretario nella e-news scrive: “Adesso possiamo dire che questa legislatura e questo non hanno più alibi. È il momento di correre. Basta chiacchiere, bisogna fare”. chiede di approvare “rapidamente l’elenco di provvedimenti di ‘Impegno 2014′” e mette tra le priorità il piano per il lavoro e la scuola.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply