ULTIM'ORA

Le 100 mute di Rafa: ancora ritiro, decide Cagliari.

rafa-benitez-napoli_dzpefetlf8o41jvnszfkh5h89

di Paolo Paoletti - Le 100 panchine azzurre, R le aveva immaginate diversamente: 53 vittorie, 25 pareggi, 21 sconfitte con la classifica da 3 punti, lo score spiega perchè nonostante la vittoria nettissima, ha poco da festeggiare!
Tutti zitti, il Napoli nasconde la sua tra tecnico e cine-presidente nel silenzio stampa. DeLaurentis ha indovinato la mossa fera: il ritiro è la sua rivincita sui 45 milioni persi della . A meno di miracoli.

L’Uefa impone la conferenza stampa prima dell’Europa League, in Germania parlerà De Laurentis. Buffonata!!!

Giovedi a Fanta (Canale 21) avevo detto che in panchina si sarebbe dovuto sedere San Gennaro e il ritiro bisognava farlo nella Cappella dove si scioglie il sangue. Sono bastati San Vincenzo e la Viola che si è sciolta al sole di Fuorigrotta…
Il Napoli arriva nelle migliori condizioni in Germania: una vittoria senza ombre, ritiro sospeso fino a lunedì pomeriggio…tutti zitti! Se ne riparlerà giovedi sera, dopo il risultato col Wolsfburg: il futuro azzurro ormai passa solo di lì!

Nonostante i 3 punti, il terzo posto resta un miraggio: 7 punti da recuperare sulla Roma in 8 giornate, perso lo scontro diretto.
Pioli e la Lazio sono lanciatissimi come un Freccia Rossa. Al San Paolo, infatti, erano presenti solamente 21.804 per un incasso di 453.510, 44 euro. L’ennesima delusione stagionale contro la Lazio ha deciso l’addio dei tifosi prima di quello di . Mai come quest’anno, per colpa della politica societaria che ha svuotato l’impianto di Fuorigrotta.

avrebbe voluto andarsene, ficato dal ritiro mai fatto in vita sua. Fine becera, dopo meno di 2 anni.
Tutto cominciò il 25 del 2013, Napoli-Bologna 3-0 in campionato. I saluti arrivano in piena crisi: gli azzurri non vincevano da 5 partite, prima della viola solo 2 pareggi e 3 sconfitte. Dal 12 marzo, 3-1 al San Paolo sulla Dinamo Mosca in Europa League al 12 aprile, 3-0 sulla Fiorentina in campionato è stato un mese di calvario.

In 450′ 1 solo gol nell’1-1 no contro l’Atalanta in A, il 22 marzo, testa di Zapata.
Eppure il Napoli di doveva funzionare segnando sempre un gol più dell’avversario. Eresia in serie A.
Il Napoli ha segnato 50 gol, subiti 37: tolta la rifilata al Verona (San Paolo, 6-2) ne restano 44, 7 in più dei subiti. Insomma solo 8 vittorie in 30 partite. Restano gli 11 punti in meno rispetto allo scorso anno, da aggiungere a tutti i mali dell’eliminazione dai preliminari e il braccio di ferro tra R e Aurelio.

Sui cellulari, in tribuna stampa alla fine di Napoli-Fiorentina, arrivano le foto inviate su whatsapp dall’addetto stampa di , che mostrano il pallone oltre la linea e il commento di R: “Verguenza a che servono sei ?”

Fine ingloriosa per 100 candeline, mai spente.
Che Dio ci illumini.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply