ULTIM'ORA

Quando Diego inventò la prima vittoria sulla Juve.

video-la-ssc-napoli-ricorda-il-gol-di-maradona-dello-storico-3-novembre-1985

di Paolo Paoletti - ‘Oggi Avvenne’, trent’anni fa! Il 3 novembre 1985, nona giornata di , il Napoli superò la 1-0 al con un mirabolante di Maradona.

Ottavio Bianchi, aveva schierato: Garella; Bruscolotti, Carannante; Bagni, o, Renica; Bertoni, Pecci (90′ Buriani), Giordano (60′ Caffarelli), Maradona, Celestini.
Al 72′ il fattaccio: punizione a due in area di rigore bianconera: chiede a Pecci di toccarla leggermente. Pecci dice che non c’è ‘aria’ per far passare la palla…troppo vicini alla porta, ampia la barriera.
Tac è teso. Maradona insiste: Eraldo tocca appena, non ti preoccupare. E zac, la palla fa una traetia impossibile passando al pelo tra la testa di Favero e la traversa. e vittoria: non accadeva da 13 anni.

Dopo otto giornate gli azzurri sono in classifica. La vittoria sulla capolista Juve porta il Napoli al terzo posto che la squadra mantenne fino alla fine.

Il 3 novembre è uno dei 12 giorni del calendario in cui il Napoli non ha mai perso, avendo battuto Alessandria, , Genoa, Triestina, Spal, e Sampdoria e pareggiato contro Livorno, Lecco, , e .

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply