ULTIM'ORA

Porto-Roma, solo il Napoli tifa contro!

Champions Leasgue, Porto-Roma (elaborazione)

di Romana Collina - Notte d’amore, la Roma si gioca la Champions per se stessa e per il calcio italiano. Al Dragao contro il , andata dei preliminari. Una sfida che vale soldi, prestigio, futuro: in palio la fase a gironi.

Spalletti prepara un 4-3-3 e s’aggrappa al tridente Salah-Dzeko-Perotti. Ritorno martedì prossimo all’Olimpico.

Szczesny favorito su Alisson, Vermaelen centrale di difesa, centrocampo d’acciaio Naingan-De Rossi-Strootman, da scintille, la Roma cerca il sicuro della Champions con l’ottimismo di chi vuole andare avanti.
Spalletti non si tira indietro: “Siamo forti e siamo pronti”.

Sfida di grande livello, il senza nomi forti nell’undici titolare è abituata a notti così.

Nell’unico precedente europeo a eliminazione diretta, la Roma ha subito: un pareggio e una sconfitta senza segnare nemmeno un . Erano ottavi di finale di Coppa delle Coppe 1981-82.

Oltre la cabala Spalletti a O troverà l’… “Quello che il gallo ha fatto agli Europei è stato storico – dice il tecnico del , Nuno Espirito Santo -. Tutti i ghesi sono orgogliosi e dobbiamo incarnare lo stesso spirito per affrontare la Roma che troveranno undici giocatori motivati ed un paese che li appoggerà”.

Tra 180′ sapremo chi va in Champions e chi in League. Ma anche per altri club la terza italiana in Champions sarebbe preziosissima. Per almeno tre motivi.

1. Il ranking . In attesa della riforma, che ci dovrebbe dare 4 posti a prescindere dai nostri scadenti) risultati, è fondamentale che i club italiani vadano bene in per riguadagnare una delle prime 3 posizioni nel ranking , di cui un tempo eravamo padroni incontrastati. La Spagna è irraggiungibile, ma Germania e l’Inghilterra no. Una bella stagione potrebbe riconsegnarci una squadra in più. Che quest’anno sarebbe stata l’Inter e in futuro potrebbe essere una tra , Napoli, Lazio.

2. Il potere del calcio italiano. Con 3 squadre ai gironi di Champions, il nostro movimento avrebbe decisamente più peso. E ne beneficerebbero tutti: l’appeal della serie A, i top player, i nostri club. Siamo diventati un di confine, lontano dagli interessi del calcio . Meglio per tutti sarebbe lottare in un di prima fascia. Ciò passare attraverso vittorie in : la di Conte ci ha fatto compiere un passo avanti, non bisogna fermarsi.

3. I soldi sul mercato. La qualificazione ai gironi garantirebbe alla Roma 30 milioni che i giallorossi spenderebbero sul mercato. Proprio la Roma da gennaio ha investito soprat in Italia: Perotti, El Shaarawy, Zukanovic, Juan Jesus, Mario Rui, Bruno Peres… La Champions porterebbe l’assalto a Borja.

Sarebbe logico quindi che stasera tutti siano dalla parte della Roma. Ma non sarà così: in Italia De Laurentis tiferà contro la Roma, come sempre per soldi!

FORMAZIONI
(4-2-3-1): Casillas; Maxi Pereira, Felipe, Ivan Marcano, Telles: Danilo Pereira, Hector Herrera; Jesus Corona, André, Otavio: André Silva. All.: Espirito Santo.

Roma (4-3-3): Alisson; Florenzi, Manolas, Vermaelen, Juan Jesus; Naingan, De Rossi, Strootman; Salah, Dzeko, Perotti. All.: Spalletti

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply