ULTIM'ORA

Porto-Roma, solo il Napoli tifa contro!

Champions Leasgue, Porto-Roma (elaborazione)

di Romana Collina - Notte d’amore, la Roma si gioca la Champions per se stessa e per il . Al Dragao contro il Porto, andata dei . Una sfida che soldi, prestigio, futuro: in palio la fase a gironi.

Spalletti prepara un 4-3-3 e s’aggrappa al tridente Salah-Dzeko-Perotti. Ritorno martedì pmo all’.

Szczesny favorito su Alisson, Vermaelen centrale di difesa, centrocampo d’acciaio Nainggolan-De -Strootman, attacco da scintille, la Roma cerca il porto sicuro della Champions con l’ottimismo di chi vuole andare avanti.
Spalletti non si tira indietro: “Siamo forti e siamo pronti”.

Sfida di grande livello, il Portosenza nomi forti nell’undici titolare è abituata a notti così.

Nell’unico precedente europeo a eliminazione diretta, la Roma ha subito: un pareggio e una sconfitta senza segnare nemmeno un gol. Erano ottavi di finale di Coppa delle Coppe 1981-82.

Oltre la cabala Spalletti a Oporto troverà l’inferno… “Quello che il Portogallo ha fatto agli Europei è stato storico – dice il tecnico del Porto, Nuno Espirito Santo -. Tutti i portoghesi sono orgogliosi e dobbiamo incarnare lo stesso spirito per affrontare la Roma che troveranno undici giocatori motivati ed un paese che li appoggerà”.

Tra 180′ sapremo chi va in Champions e chi in . Ma anche per altri club la terza na in Champions sarebbe preziosissima. Per almeno tre motivi.

1. Il ranking Uefa. In attesa della riforma, che ci dovrebbe dare 4 posti a prescindere dai nostri scadenti) risultati, è fondamentale che i club ni vadano bene in Europa per riguadagnare una delle prime 3 posizioni nel ranking Uefa, di cui un tempo eravamo padroni incontrastati. La Spagna è irraggiungibile, ma Germania e l’Inghilterra no. Una bella stagione potrebbe riconsegnarci una squadra in più. Che quest’anno sarebbe stata l’ e in futuro potrebbe essere una tra , Napoli, Lazio.

2. Il potere del . Con 3 squadre ai gironi di Champions, il nostro movimento avrebbe decisamente più peso. E ne beneficerebbero tutti: l’appeal della serie A, i top player, i nostri club. Siamo diventati un campionato di confine, lontano dagli essi del calcio mondiale. Meglio per tutti sarebbe lottare in un campionato di prima fascia. Ciò passare attraverso vittorie in Europa: la Nazionale di ci ha fatto compiere un passo avanti, non bisogna fermarsi.

3. I soldi sul mercato. La qualificazione ai gironi garantirebbe alla Roma 30 milioni che i giallo spenderebbero sul mercato. Proprio la Roma da gennaio ha investito soprattutto in : Perotti, El Shaarawy, Zukanovic, Juan Jesus, Mario Rui, Bruno Peres… La Champions porterebbe l’assalto a Borja.

Sarebbe logico quindi che stasera tutti siano dalla parte della Roma. Ma non sarà così: in De Laurentis tiferà contro la Roma, come sempre per soldi!

FORMAZIONI
Porto (4-2-3-1): Casillas; Maxi Pereira, Felipe, Ivan Marcano, Telles: Danilo Pereira, Hector Herrera; Jesus Corona, André, Otavio: André Silva. All.: Espirito Santo.

Roma (4-3-3): Alisson; Flo, Manolas, Vermaelen, Juan Jesus; Nainggolan, De , Strootman; Salah, Dzeko, Perotti. All.: Spalletti

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply