ULTIM'ORA

Petagna salva il Napoli, 2-1 ad un finto Genoa.

980x457x6163953_2105_petagna.jpg.pagespeed.ic.VcsDpEPIJa

di Paolo Jr Paoletti - Il Napoli ha vinto, poteva perdere. Segna Petagna a 6 minuti dal termine dimostrando che Spalletti dovrà cambiare molte cose: serve un attaccante di peso, non solo piccoletti; Mario Rui non può più giocare e bene sia anche una difesa con Juan , Koulibaly, Manolas e Di Lorenzo, il peggiore a Genova perchè non si può dormire sul pareggio rossoblù.

E’ bastato un vecchiaccio come Pandev per creare problemi. Ma si erano già manifestati a centrocampo quando nel secondo tempo Lobotka e i due mediani perdevano distanze e tenuta di reparto.

Davanti poi è fallito l’esperimento ‘falso nueve’: ne , tantomeno Ounas possono giocare centrali. Posizione dove la squadra ha bisogno di un centravanti sico, veloce, tecnico.

Solo Sarri riuscì ad arrivare secondo con sbocco centrale d’, ma quella stagione resta la vera occasione persa dell’era De Laurentis. Spalletti  ha detto e ripetuto che il Napoli è tra le 7 pretendenti allo scudetto. Mente sapendo di mentire, ma è uomo di mondo è comprende le esigenze mediatiche di una piazza come Napoli.

Spalletti ha detto anche che Petagna dovrà andare, a meno che non s’accontenti di giocare occasionalmente. Sarebbe un peccato per la sua carriera, ma andrà via sopra perchè De Laurentis deve incassare e tagliare il monte stipendi. Un peccato perchè il Napoli perde un attaccante con caratteristiche uniche in rosa: tecnico, bravo di testa, nalizzatore notevole in area di rigore.

Ecco il Napoli bisognerà valulo contro la , perchè nalmente il mercato sarà chiuso e perchè giocherà nalmente una partita vera. n qui favorito da un calendario che ha opposto la peggiore delle neopromosse ed un Genoa in totale trasformazione proprio per le operazioni di mercato chieste da Ballardini: preziosi non ne voleva sapere di spendere soldi ma dopo il cante cappotto a il tecnico presentò le .

Oggi Ballardini in attesa di Maksimovic e Caicedo i più interessanti nuovi arrivi, ha cambiato le carte: c’è  mancato poco che portasse almeno un  punto, ma il vero Genoa lo vedremo tra un mese. Intanto il Napoli s’è portato a casa 3 punti molto sofferti da Marassi e Spalletti può ancora sorridere!

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply