ULTIM'ORA

Rocchi ha aiutato il Napoli non la Juve!

Acerbi.Lazio.2018.19.espulso.750x450

di Paolo Paoletti - Massimo Chiesa, ex arbitro internazionale, passa alla moviola i principali casi di ciascuna giornata di Serie A. Di quanto accaduto al San Paolo spiega: “Serataccia per Rocchi. Il primo giallo per Acerbi non c’è: il difensore frana sì su Callejon al ite dell’area, ma senza alcuna cattiveria. Decisione troppo severa. Nella ripresa, il difensore della Lazio stende ancora Callejon che lo anticipa leggermente: il fallo c’è, l’ammonizione anche qui è dubbia. Si può assolvere Rocchi su questo giallo per la dinamica dell’azione. Sicuramente è più giusticabile per questa ammonizione che per la prima. Acerbi è stato dunque espulso ingiustamente, ma il Var da protocollo non può intervenire per correggere la decisione di Rocchi”.

Il ha dominato la Lazio battendola 2-1. Anche soffrendo nel nale, nonostante la superiorità numerica.
Tanti gli errori di Rocchi: piaccia o no fanno parte del gioco, sia a sfavore sia a favore!

Però se arrivano alla ripresa di un campionato in cui Genoa-Milan è stata voluta alle 15 nel deserto di Marassi e il capo dei Viking della Curva interista Nino Ciccarelli, in carcere da 4 giorni, ammette di aver partecipato alla guerra di Via Novara, farli diventare un aiutino dal San Paolo alla Juve, è un malcostume fuori controllo, devastante, da annientare. Mentre invece fa comodo a tutti. Media in testa.

Nicchi, presidente Aia a Radio Anch’io su Radio1 dice: “Si deve smettere di parlare di tre cose: la Var, che è diventata un argomento da bar; il vergognoso problema del , che va debellato a ogni costo; la violenza, ambito nel quale sono stati fatti passi da giganti per prevenire e reprimere”.

Proprio per non parlarne più, si è scatenata sui social una ridicola nuova campagna anti Rocchi-Juve.
Ma come… sbagliando in ‘buona fede’, ha aiutato il a portare a casa una molto importante. Invece quanto accaduto durante e dopo -Lazio non avrebbe aiutato il bensì la Juve!!!

L’espulsione di Acerbi – sbagliata – non avrebbe infatti favorito il bensì i bianconeri. In un progetto a tavolino che invia in missione Rocchi per re l’avversario successivo della Juve
Fanta? Ridicolaggini? No, problema serissimo, frutto della maleducazione sportiva e il malcostume del sospetto che in Italia, 5° paese più corrotto del mondo, prospera…

Con delegittimazione del e stadi deserti: a con il Sassuolo, per gli ottavi di Coppa Italia, erano poco meno di 15mila; con la Lazio sda tra seconda e sesta non si è andati oltre le 20mila presenze: 19.448 spettatori, nuovo record negativo del San Paolo, peggiorando i 20.131 stabilito contro la orentina.

E snobbando anche l’argomento più sensibile per il so: il ‘promo ticket’ con quasi 2 partite al costo di una!

Ancelotti proprio dopo -Lazio avrebbe dovuto ammettere gli errori di Rocchi a favore del , ribadendo che
la maleducazione sportiva masce proprio nella cultura del sospetto che i si aentano per frustazioni individuali e personali.

I FATTI. La prima ammonizione di Acerbi arriva per un contrasto con Callejon che potrebbe essere anche fallo di ostruzione dello spagnolo, stramazzato coprendosi il volto ma sbirciando la decisione arbitrale. Ricordate Luis Enrique?
Ne scaturisce: giallo ad Acerbi, punizione dal ite e bellissimo del 2-0 di Milik.

Nella ripresa, altro fallo contestato sul tarantolato Callejon, sanzionato con la seconda ammonizione di Acerbi quando ci sarebbe ancora spazio e tempo per la rimonta della Lazio.
Rocchi vuol farsi perdonare dal e dai si napoletani?
No sta aiutando la Juve!!!

E quanto impazza sui social: ribaltamento della realtà, distorsivo e maleducato cui proprio il avrebbe dovuto mettere freno per essere credibile nella giusta battaglia a tutte le schifezze del !

In cavalleria anche la mancata espulsione di Albiol e quella di Lulic a tempo scaduto: sacrosante.
Capolavoro di ‘pagnottismo’ della nobile arte del ‘chiagne e fotti’.

La pma prevede Milan- e Lazio-Juve: cosa c’è dietro l’ano è fa immaginarlo!

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply