ULTIM'ORA

Pennetta perde l’ultima finale GS, fatta fuori da Azarenka n°2!

C_29_articolo_1010171_upiImgPrincipaleOriz

di Italo Lamela - Flavia Pennetta ha lottato su ogni palla, ma alla fine il sogno di giocare domenica per il titolo femminile degli US Open è svanito sotto i colpi di Victoria Azarenka.

Sul cemento di New York, ultima prova stagionale del Grande Slam, la ta azzurra è uscita sconfitta dalla semifinale contro la bielorussa numero 2 del mondo: 6-4, 6-2 il punteggio dopo 1h34′ di gioco. Comunque un’ottima prestazione per la Pennetta, uscita a testa alta.

La Pennetta ha ceduto a zero il primo turno di battuta, un inizio da incubo che avrebbe potuto condizionarla. La reazione invece non s’è fatta attendere: ha messo a segno un controbreak immediato, che ha dato il vero inizio alla partita. Dei dieci game che hanno costituito il primo set, sette sono stati break. Fino al 4-4, tenere la battuta è parso quasi impossibile a entrambe le ndenti. Ma il turno di servizio ceduto da Flavia nel nono gioco si è rivelato, alla fine, decisivo: il doppio fallo commesso sulla palla per il 5-4 rimarrà forse l’unico, piccolo rimpianto del suo torneo. Vika si è portata a servire per il parziale ed è andata avanti 30-0. La sensazione, netta, è stata che l’equio si sia rotto. In realtà, è stato solo il prologo al game più lungo ed entusiasmante della partita. Per dieci minuti le due si sono scambiate colpi a distanza, sfruttando ogni centimetro del campo. Dopo aver annullato ben 5 set point, uno dei quali con un rovescio luninea che ha fatto esplodere l’Arthur Ashe um, la Pennetta ha dovuto però cedere. Il secondo parziale è stato in equio, purtroppo, solo fino all’1-1. Poi la bielorussa è finalmente riuscita a dilagare: un 5-1 tramutato in 5-2 dall’orgoglio di Flavia prima del 6-2 conclusivo.

La 24enne Azarenka – due titoli Slam in carriera (Open d’Australia 2012 e 2013) – è alla seconda finale consecutiva a New York. Affronterà domenica la vincente dell’altra semifinale, tra Serena Williams, numero 1, e la cinese Li Na, numero 6. Campionessa in carica, l’americana insegue il suo quinto titolo agli Us Open, il 17° in un “major”.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply