ULTIM'ORA

Paola Ferrari aggredita da ‘Le Iene’: basta, intervenga chi può!

Tv: Rai; "La Domenica Sportiva" festeggia i 60 anni

di Nina Madonna – Due ore ore sotto choc, poi si è rimessa a lavorare e condurrà la Domenica iva. Paola vittima di uno scherzo-aggressione delle Iene.
Bisogna finirla, questi imbecilli che credono di poter fare tutto, la smettano di rompere le scatole alle persone.
Chi sono queste iene per poter sbattere contro una porta una giornalista facendole pensare ad una aggressione?
Che televisione è mai questa?

L’imbastardimento di questo Paese consente che tutto sia possibili. Non lo è.
Quando verrà una Autority delle tante inutili. Quando l’Ordine dei giornalisti sporgerà denuncia verso queste insopportabili esagerazioni. Quando la Federazione editori chiuderà queste rubriche che vivono sputtanando mezzo mondo?

Basta, a tutto ci deve essere un limite.
La , sporga denuncia e chieda un lauto risarcimento danni. La Rai attacchi mezzo mondo. Basta.

L’ignobile fatto raccontato dall’Ansa:
“Momenti di paura per Paola , la conduttrice della ‘Domenica iva’ per un pesante scherzo della troupe de ‘Le Iene’, nel primo pomeriggio a o, che è stato percepito come una vera e propria aggressione. La giornalista – secondo quanto appreso da fonti Rai – è stata spinta da dietro da un attore, definito ‘twerkatore’ che aveva in testa una parrucca bionda e schiacciata verso le porte di ingresso della sede Rai all’ano con Corso Sempione. ”Paola – ha spiegato il vicedirettore Maurizio Losa – è riuscita a stento a divincolarsi, pensando fosse un tentativo di aggressione visto che questo personaggio la strusciava da dietro, e una volta entrata nel palazzo è svenuta rimanendo sotto choc per diverse ore. Sarà comunque rearmente al lavoro”.

L’episodio si è verificato verso le 14 quando la giornalista stava andando in sede per preparare la trasmissione. Scesa da una auto e dopo aver fatto un paio di foto con dei fan è stata avvicinata, con la scusa di un sondaggio, da un figurante delle Iene. Mentre stava rispondendo, è venuto alle sue spalle il secondo attore con la parrucca. Una volta ripresasi la conduttrice ha chiamato la polizia, ma ha fatto sapere che non sporgerà querela. Losa ha espresso a nome della redazione iva e del programma “solidarietà alla col. Condanniamo con fermezza quanto accaduto per il cattivo gusto e la gravità di un presunto scherzo del genere – ha sottolineato – e pretendiamo che almeno ci siano subito le scuse”.

Ma quali scuse… a che servono in un Paese dove il si ed il no sono la stessa cosa?

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply