ULTIM'ORA

“Ora viene il bello”: Garcia svela tutto!

roma_garcia_getty

di Nino Campa – Rudi Garcia frena, c’è la Samp. “Il difficile viene adesso, inconsciamente si può mollare. La squadra deve tenere la tensione alta, è l’unica cosa importante”. Insiste… “Abbiamo giocato solo quattro partite, nessuna contro squadre di alta classifica, presto per sapere se il livello della è da primi cinque posti”.

Tutto ok, pensieri e parole giuste.
Validi per tutti lassù.
Inter-Fiorentina è il clou nella coda di giovedi sera. Chievo-Juve, San- e Bologna-Milan (ancora a 4 punti), favoriscono il Napoli l’unica a giocare in casa…contro il Sassuolo, ancora rosso di .

“Il merito è sempre prima dei giocatori. Sono loro a scendere in campo. Il mio lavoro è su più piani: psicologico, tattico e tecnico. Non mi aspettavo questi risultati, ma il modo di scendere in campo sì. Se giochiamo bene abbiamo più possibilità di vincere le gare”.

Parla per tutti Garcia: , , Mazzarri e pendano le stesse cose e le dicono in modo diverso. Perfino Allegri è d’accordo cpon il francese nonostante le accuse feroci alla squadra per i regali in difesa e l’arroganza di . Fuori gioco per 3 turni ed un ginocchio che fa le bizze.

Ecco l’idea portante: “L’importante è guardare avanti. I giocatori hanno detto che la vittoria-derby da fiducia e fame alla squadra: per me conta solo la partita che verrà. Sul piano fisico contro la Sampdoria non sarà un problema: è solo la seconda gara della settimana. Turnover? Possiamo giocare con la stessa squadra o cambiare: tutto è possibile”.

E gli altri? e faranno turn over. Mazzarri e no. Allegri ha gli uomini contati.
Il segreto di Garcia sono i suoi collaboratori, dal vice allenatore Fred Bompard a Beccaccioli, che dalla tribuna studia gli avversari: “Si vede meglio dall’alto: con Bompard c’è scambio d’opinioni, e quasi sempre siamo d’accordo sulle scelte da fare nell’intervallo. Niente di più”.

Contano però gli anziani, che siano Totti e De Rossi, Pirlo e Buffon, Cambiasso e , vigile Zanetti.
E tutti in testa alla classifica puntano su di loro. Tranne che ha fatto piazza pulita: via De Sanctis, ai margini Cannavaro.
Alla fine vedremo chi avrà avuto ragione.

Sarà Valeri a dirigere Inter-Fiorentina giovedi sera a . Il giorno prima De Marco a Verona per Chievo-, Calvarese fischierà al s in Sampdoria- mentre Napoli-Sassuolo, testa-coda del torneo, è stata data a Doveri. Tagliavento per Bologna-Milan.

Ecco tutte le designazioni:

Martedì, Udinese–Genoa: Orsato
Mercoledì: Bologna-Milan: Tagliavento, Chievo–: De Marco, Lazio–Catania: Irrati, Livorno–Cagliari: Pairetto, Napoli–Sassuolo: Doveri, Parma–Atalanta: Gervasoni, Sampdoria–:Calvarese, –Hellas Verona:Rizzoli
Giovedì, Inter–Fiorentina: Valeri.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply