ULTIM'ORA

OMS, la scuola italiana avvilisce: 9 segreti per risorgere!

24bfc21f33469d1be1e2b0356b37c681

di Ornella Caruso* - Stanchi, stressati: lo stato di ‘salute’ degli studenti ni lo segnala persino l’OMS, Organizzazione della Sanità. Nell’ultimo rap quadriennale su salute e benessere dei giovani la ‘perla’: “il carico di studio che assegnano i prof è troppo e influisce sul pessimo rap tra ragazzi e . Tanto che tra i 15enni, solo il 10% delle ragazze e l’8% dei ragazzi dicono che amano andarci”.

Peggio dei nostri teen ci sono solo belgi, estoni e greci.
Al primo posto tra i più nti della ci sono invece armeni e albanesi.

La così com’è non piace. Per essere più attraente dovree copiare dalla Finlandia. Li ci sono le scuole migliori d’, dove i ragazzi sono nti di frequentare. Tanto che il sistema scolastico finlandese occupa da 10 anni il primo posto, il secondo quando va male, nelle classifiche PISA.

Ecco i 9 segreti che fanno della finlandese la più gettonata d’.

9. I ragazzi al centro di tutto.
Anche della classe. La na dovree salutare una volta per tutte le file di banchi, soprattutto l’ultima, e disporli – come in Finlandia – a isole. Poi gli studenti dovreero lavorare divisi in gruppi di 3 o 4, perché farlo aumenta la loro capacità di apprendimento ben del 50% nelle discussioni di gruppo, e addirittura dell’80% quando sono i compagni che diventano tutor aiutando gli altri ragazzi.

8. Gli spazi ‘magazzino’.
Cassetti, mensole, ripiani e armadietti. In classe o nei corridoi poco importa, purché i teen possano trovare quando e come vogliono e altri materiali scolastici che vi sono riposti.

7. Tavoli e banchi ovunque.
Non solo in classe, ma anche per i corridoi e per gli androni della . Dovreero incoraggiare a sedersi con gli altri e studiare insieme, favorendo la circolazione di informazioni.

6. Pareti personalizzate.
Con poster, cartelloni e tabelloni realizzati dagli studenti stessi, per esempio. Aiutano a visualizzare meglio a che punto si è arrivati e a immaginare i prossimi step.

5. I colori della felicità: molto azzurro, blu e verde.
Questi sono i colori che dovree avere la , proprio come quelle finlandesi. Infatti, hanno un effetto calmante, aassano la pressione sanguigna e aumentano la concentrazione migliorando persino tutto il comportamento della classe. Non devono comunque mancare il giallo e il rosso qua e là, magari su sedie e arredi.

4. Alla luce del sole.
Le caratteristiche luminose dell’ambiente sono correlate con lo sviluppo della qualità del vocabo e dei punteggi nelle materie scientifiche. Al contrario, la luce artificiale va utilizzata al minimo poiché spesso è ta all’iperattività.

3. Ricreazione all’aperto.
L’aria fresca, la natura e pure un po’ di attività all’aperto sono i motori dell’apprendimento. A prescindere dalle stagioni perché, come dicono in Finlandia: “Non esiste il cattivo tempo, solo un aigliamento inadeguato”.

2. Imparare divertendosi.
Perché? Semplice, giocando si impara prima e più velocemente.

1. Calore e rispetto per tutti.
I ragazzi devono sentirsi parte di una grande famiglia, non oggetto di giudizi e valutazioni. È solo così che andare a potree piacere un po’ di più.

* Sociologa della famiglia e dirigente amministrativo scolastico.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply