ULTIM'ORA

Ct, Conte-Prandelli: la Juve ci sta. Il Milan…

Gran Galà del Calcio AIC 2012

di Paolo Paoletti - Il botto di mercato lo offre la : Prandelli lascia , è il suo naturale successore!

L’ostacolo sarebbe la che la ha legato il tecnico fino a giugno 2015, ma Agnelli sarebbe pronto a chiudere la campagna anti- con lo scambio di panchine. Certo di ricevere un occhio di riguardo proprio quest’anno in cui il tris scudetto varrebbe la pancia piena dei si viatico per la pacificazione.

Tra e la è amore vero, non senza condizioni. Antonio lascerebbe solo per la Premier League o la , i bianconeri avrebbero poco da scegliere il Ct o un guru straniero. Prandelli è un bianconero dell’era Trap, sulla ha costruito l’ossatura della sua , avrebbe una mezza promessa con il Milan ma è qui che le cose si complicano. La battaglia tra Agnelli e è appena cominciata e dopo Pirlo sarà ancora peggio. In guerra per il nuovo contratto sui diritti tv, ci sono posizioni opposte sulla rivisitazione dei campionati ed il contratto di categoria AIC.

Fin qui l’alleanza fuori dal campo di gioco è stata bene a tutti, oggi non è più così. Gli orientamenti su marketing e politica iva sono diversi. La ostacola la legge sugli stadi perchè ha già costruito il suo Stadium con soldi privati; rifiuta la detassazione stipendi perchè ha saputo imporre ai suoi guadagni proporzionati ai risultati; contrasta l’idea di nuova Lega Europea appoggiando Platini candidato alla Presidenza Fifa.

Tutti validi motivi per dettare le condizioni sull’avvicendamento per il nuovo Ct azzurro, quando Cesare Prandelli lascerà comunque vada 2014.

Per adesso il  mercato ha distratto i giorni azzurri, a Coverciano è cominciata la lunga vigilia di Italia-Bulgaria, sabato a Palermo.

Il domani di Prandelli è deciso ma ancora lontano ed è quasi ovvio che si scateni la lotteria CT:   

1. Max Allegri alla quarta e ultima stagione col Milan è troppo giovane ma ben raccomandato da . Per Allegri vale la riflessione fatta su . In più dalla parte del Milan c’è la capacità mediatica delle reti : non conviene ad Abete avere contro un possibile acquirente dei diritti tv della , visto che la Rai ha rifiutato la richiesta di 200 milioni. Insomma un nuovo percorso dal rossonero all’azzurro come quello di Arrigo Sacchi nel 1991 è possibile.

2Roberto Mancini, ha un passato problematico in azzurro e guadagna troppo per i compensi federali. Gli 8 milioni netti l’anno presi da  e Manchester City sono inimmaginabili anche se Mancio certamente ridurrebbe le pretese per il prestigio da Ct. Tanto con i 20 mln di buonuscita dal City la tasca è già piena.  

3. L’ipotesi Fabio Cannavaro, non è invenzione. Il nome circola da tempo negli ambienti federali seppur con l’handicap dell’inesperienza. Ha superato il Supercorso di Coverciano, si potrebbe acntare dei 700.000 euro nuovo budget massimo per il Ct, è l’icona vivente di Berlino 2006 ultimo Mondiale vinto dagli azzurri.

Un gruppetto di pretendenti dietro l’ano: Zaccheroni, sponsorizzato da Arrigo Sacchi è anche lui alle prese con il dopo Giappone finiti i Mondiali brasiliani. Quindi Spalletti stufo della gelida Russia e perfino Claudio Ranieri, il quale ha l’aplomb giusto, esperienza ed una discreta carriera per guidare gli azzurri.

Vedremo. Mai come stavolta, l’Italia è una lotta tra Agnelli e Berlusconi!

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply