ULTIM'ORA

W Napoli, ora 2 innesti e 3 punti a San Siro.

url

di Paolo Paoletti – Grande risultato, il Napoli deve migliorare. Ha ragione !
Lo spagnolo ha tenuto fede al suo curriculum…mai una sconfitta all’esordio di Champions, il 2-1 al Bo però è pietra angola della qualificazione nel gruppo f.
L’Arsenal ha vinto al Velodrome di Marsiglia, campo difficile. Non basta a nessuna delle due il pareggio a inizio ottobre.

L’impresa Napoli va incorniciata, la storia però non c’entra. Il Bo Dortmund era nervosissimo, isterico addirittura Klopp espulso per proteste. Come Weindenfeller, portiere e capitano uscito con le pani fuori area per anticipare Higuain. Perchè?
Difficile dirlo, c’entra anche il San Paolo, dove non è facile giocare. Fece meglio il Bayern due anni fa, e fece anche meglio quel Napoli rispetto a questo.
Intendiamoci ha cambiato tutto e adesso il Napoli gioca a calcio: possesso palla, intenzionalità, consapevolezza.
Nonostante la vittoria alla prima partita vera sono usciti i limiti di un Napoli incompiuto. Il lato peggiore è quindi il , non aver conclusa la rivoluzione con un altro difensore di livello , ed un centrocampista. Insomma Skertl e Mascherano, meglio David Luiz e Xavi !

Bene Higuain, al 29′ segna di testa. I gol li ha sempre fatti, è molto motivato, sta migliorando la condizione fisica.
Ottimo Insigne, perla a parte al 67′ perla su punizione. Lo scugnizzo è il vero talento della squadra. Giusta la decisione di di preferirlo al più esperto Pandez. Il Napoli non può fare a meno di Loono: è la rivelazione del campionato, potrebbe esserlo anche in a giugno.
Bene anche Beherami, il quale si è fatto in 4 contro il centrocampo tedesco, motore con una marcia in più del Bo.
Citando anche Reina, attento e sufficiente. Il resto del Napoli a questi livelli non da garanzie.
A cominciare dal glorificato Hamsik, sparito come quasi sempre accaduto nelle partite serie.
I brividi degli ultimi minuti dopo l’autogol di Zuniga all’87′, dice che difesa e centrocampo hanno bisogno di inserimenti di due pedine di qualità.
Nonostante la vittoria, i tedeschi in 10 per tutta la ripresa hanno sbagliato molto sotto rete ma continuato a fare la partita.UNa traversa, tre palle gol concesse: sono troppe anche per la migliore squadra del momento in inferiorità numerica e senza allenatore in panchina!

IL risultato è la cosa migliore che resta al Napoli: fa autostima e morale, sostiene le aspettative e impaurisce gli avversari. Già a o, serve utilizzare il momento con una vittoriache lascerebbe il lontano un miglio. deve tornare a e vincere!

PAGELLE.
Higuain 7.5: Veterano è l’uomo in più, decisivo. Sa cosa fare, non sbaglia la palla utile. Provoca anche l’inferiorità numerica del Bo ma cancellare Cavani non sarà facile.

Insigne 8: Il gol è una prodezza, ma Lono si merita il miglior voto, per la continuità d’azione: senza paura, intraprendente, efficace, essenziale senza cedere al preziosismo. l

Reina 7: Sicuro. Nega il gol a Lewandowski, non sbaglia un vento. Puntuale su una punizione di Reu, concedendo qualcosa al pubblico con un vel volo.

Hamsik 5: Insufficiente. Fuori dal gioco, non incide mai. Fa il compitino del gregario diligente, così non può diventare il faro del Napoli. I compagni non lo ‘sentono’ e quindi non lo cercano.

Lewandowski 5.5: Sbaglia la palla che poteva cambiare la partita, da lui ci si aspetta di più. Serata storta, in Champions non può capitare. Soffre la pressione della marcatura e forse anche dell’ambiente.

Reus 5: Azzerato da , si nota nel finale su una punizione deviata in angolo da Reina. Delude visto il suo potenziale.

Hummels 5: Lento, poco reattivo, Higuain lo metta alla frusta. Colpevole sul primo gol del Napoli.

TABELLINO. NAPOLI-BO DORTMUND 2-1
Napoli (4-2-3-1): Reina 7; Maggio 6,5, Albiol 6, Britos 6, Zuniga 6,5; 6,5, 6; Callejon 6, Hamsik 6 (90′ Mesto sv), Insigne 7,5 (27′ st Mertens 6); Higuain 7,5 (32′ st Pandev sv).
A disp.: Rafael, Cannavaro, Armero, Dzemaili. All.: 7
Bo Dortmund (4-2-3-1): Weidenfeller 5; Grosskreutz 5, Subotic 5,5, Hummels 5 (45′ Aubameyang 6), Schmelzer 5,5; Bender 5, Sahin 6; Blaszczykowski 5,5 (45′ +3 Langerak 5,5), Mkhitaryan 5 (31′ st Hofmann sv), Reus 5; Lewandowski 5,5.
A disp.: , Papastathopoulos, Kirck, Schieber, Dorm. All.: Klopp 5
Arbitro: Proenca
Marcatori: 29′ Higuain, 22′ st Insigne; 42′ st aut. Zuniga
Ammoniti: , Britos, Insigne (N); Schmelzer (B)
Espulsi: 45′+1 Weidenfeller (B) per fallo di mano fuori dall’area su chiara occasione da gol

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply