ULTIM'ORA

Moratti dona il suo stipendio (1,5 mln) ai dipendenti: compri il Napoli, please!

205236-3082a0a32ca4bbfcdf1a164b4e31ed01f7667d68bd029ddf8e58ea68d007ca3c

di Paolo Paoletti - Massimo Moratti ha dimostrato con i risultati, tra tutti, perchè è stato un ottimo presidente di società di calcio! Ma ha anche recentemente ribadito perchè il calcio non può fare a meno di persone come lui, per sensibilità e reale disponibilità nei confronti dei suoi dipendenti.

Se , ad esempio, con un bilancio positivo della SSCNapoli che decanta ad ogni piè sospinto fa ricorso alla cassa integrazione – uno scandalo che purtroppo la legge permette – e Moratti invece dona il suo stipendio per integrare i tagli da CI dei suoi dipendenti, si spiega perchè ADL – come altri – sono dei parassiti del calcio mentre invece  famiglie come quella Moratti da sempre rientrano tra i pochissimi benemeriti dello sport italiano ed in generale di questo Paese.

STORIA. La Saras, azienda petrolifera di cui è presidente Massimo Moratti, con 1687 dipendenti, come molte altre realtà, è dovuta ricorrere alla cassa integrazione per la da Covid. Per gli operai stipendio ridotto che però viene integrato di circa 150 euro netti nelle buste paga di ottobre, novembre e dicembre a seguito del gesto dell’ presidente dell’Inter, che ha scelto di donare il proprio stipendio annuale a benecio dei suoi dipendenti.

Moratti, in una lettera inviata agli operai della sede di Sarroch (Cagliari), scrive: “Vi ringrazio per i sacrici che state facendo che sono di grande aiuto per il superamento di un periodo dif. Mi permetto di mettere a disposizione il mio emolumento annuo che almeno vi consentirà di alleviare, almeno in parte, il peso della cassa integrazione”.

Il compenso annuale di Moratti, circa 1,5 milioni di euro, verrà distribuito tra tutti i dipendenti, esclusi. ”La famiglia Moratti ancora una volta dimostra di stare vicino ai suoi dipendenti. Non ho mai visto un’iniziativa simile in alcuna realtà imprenditoriali in Sardegna” il commento di Stefano Fais, Rsu aziendale della Cgil.

Altra nota. Massimo Moratti ha uno stipendio da 1,5 mln per guidare una azienda leader che da da vivere a 2000 famiglie italiane, valore aggiunto in Sardegna collocando al lav il 30% di laureati e tutti gli altri diplomati. – solo per fare un esempio – prende lo stesso stipendio di Moratti – oltre quello di tutti i familiari -  in una azienda con neanche 100 dipendenti, gestita da una piccola società tograca romana (lmauro) nessun valore aggiunto per Napoli, anzi inviso a buona parte dei .

Spontanea l’accorata domanda, Caro Massimo Moratti non c’è bisogno di , perchè non compra il Napoli?

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply