ULTIM'ORA

I club più ricchi: 6 italiani nei 30. Rosel si dimette, l’Uefa dal Psg!

craque-neymar-sandro-rosell

di Paolo Paoletti - crisi, bamboli non c’è una lira. Almeno in Italia. Eppure nella classifica dei club più ricchi del Mondo, l’Italia ne piazza 6 tra i primi 30:
ntus (9), Milan (10), (15), (19), Napoli (22), Lazio (28).
La compete nella bassa seconda fascia tra City e Bo Dortmund ma è stata fermata dal Copenhagen ed eliminata dal Galatasary (16) in .
Il Milan chiude la Top Ten, ma ha paura dell’Athletico Madrid al 20° posto ed un fatturato di 120 milioni meno della metà dei rossoneri.
L’ chiude la terza fascia ma nonostante i 168 mln di ricavi è fuori dall’Europa.
Il Napoli è in quarta fascia tra Stioccvarda e Newcastle, cenerentole europee.
La Lazio è in quinta fascia appena 2 milioni di fatturato in più del Marsiglia.

Benitez e Mazzari che hanno fatto sempre analisi tecniche sovrapponendole al potere economico dei club, dovrebbero spiegare perchè la seconda squadra di Madrid è in testa alla Liga con 1/5 dei soldi del Real. E perchè la che domina in Italia, in Europa non va!
E’ l’ora che ognuno si assuma le proprie responsabilità, smascherando anche la crisi posta a scusante: nonostante sceicchi, russi ed americani l’Inghilterra ha 6 club tra i primi 30 più ricchi ma non vince niente da una vita.
Segue l’Italia con 6 società, ma senza il Triplete dell’ di Mou, noi saremmo scomparsi dal ranking Uefa.
La favola dei soldi che tutto possono è falsa: nell’ordine per vincere servono competenza, attrattività, soldi!

Il Real Madrid, con 518,9 milioni di fatturato è leader per il 9° anno consecutivo, superando il precedente record di 8 anni del Manchester United.
La leadership Real è concretizzata da 211,6 mln di entrate commerciali (+7,8 mln overo +4% nel 2012/13), 188,3 milioni di diritti televisivi, in aumento di 5,7 milioni (+3%). Il nell’occhio del ciclone per accuse a Rosel di uso improprio di fondi i, resta al 2° posto con ricavi a 482,6 milioni.
IL presidente Sandro Rosell, avrebbe deciso di dare le sue dimissioni. La rivela Mundo Deportivo.

La giustizia spagnola vuole fare chiarezza sul caso Neymar: il giudice della Corte nazionale, Pablo Ruz, indaga sull’appropriazione indebita di 40 milioni di euro in occasione dell’acquisto dell’attaccante dal Santos. Ll sostiene di aver pagato 57 milioni di euro al Santos per Neymar, nei giorni scorsi El Mundo Deportivo ha scritto che il costo è di 95 milioni, 38 milioni di differenza che si sarebbero divisi con commissioni sotto banco alla famiglia del giocatore e un bonus di 10 mln alla firma non dichiarato.

In campo, il triplete è valso il 3° posto del Bayern Monaco scavalcando il Manchester United.
Il club tedesco nel 2013, vanta una crescita di ricavi per 62,8 milioni euro (+17%) raggiungendo quota 431 milioni.

Nonostante tutto il Manchester United con 423,8 mln nel 2013, con un’enormità di recenti sponsorizzazioni tornerà a podio nella prossima stagione.

GLI SCEICCHI, PSG e CITY.
Altre 5 inglesi si piazzano nella Top20: le perfomance migliori sono del City al 6° posto che vale il sorpasso al Chelsea (7°) del russo Abramhovic e all’Arsenal (8°).
Ma il salto più significativo è del PSG entrato nella Top 5.
Il club di Parigi ha quadruplicato il fatturato raggiungendo in 3 anni 398,8 milioni di euro: 255 di ricavi commerciali, record per il di tutti i tempi. I conti del Psg sono però nel mirino dell’Uefa per una maxi sponsorizzazione dell’ufficio del turismo del Qatar. I dirigenti del Psg sono già stati ascoltati a Nyon il 28 novemmbre scorso ma le risposte non sono state esaustive: la prossima settimana l’Uefa invierà ispettori a Parigi.

‘Le Parisien’ scrive: la Uefa sospetta che le perdite in o non siano equilibrate da sponsor ma da proibito aumento di capitale: il Psg infatti è di proprietà del Qatar Investment. L’Uefa deciderà eventuali sanzioni tra aprile e maggio.

I NUOVI RICCHI.
Sono i turchi di Galatasaray e Fenerbahce, new entry della Money League 2013.

Per la prima volta dal 2005/2006 due squadre che non sono nei Top5 dei risultati, entrano nella classifica incassi.

L’analisi ‘Football Money League 2014′ pubblicata da Deloitte prende in considerazione la stagione 2012/2013, escludendo plusvalenze da cessioni.
Nei Top30 di quest’anno l’Inghilterra ha 8 club, l’Italia 6, la Germania 5, Spagna 4, Turchia 2, Francia 2, , Olanda e Portogallo 1.

Ecco la classifica di Football Money League:

1. Real Madrid 518,9
2. 482,6
3. Bayern Monaco 431,2
4. Manchester United 423,8
5. PSG 398,8

6. Manchester City 316,2
7. Chelsea 303,4
8. Arsenal 284,3
9. ntus 272,4
10. Milan 263,5

11. Bo Dortmund 256,2
12. Liverpool 240,6
13. Shalke04 198,2
14. Tottenham Hotspur 172
15. nazionale 168,8

16. Galatasaray 157
17. Amburgo 135,4
18. Fenerbahçe 126,4
19. AS 124,4
20. Atlético Madrid 120

21. Stuttgart 116,5
22. Napoli 116,4
23. Valencia 116
24. Corinthians 113,3
25. Newcastle 111,9

26. Benfica 109,2
27. Ajax 107,6
28. Ss Lazio 106,2
29. West Ham 104,8
30. Olympique Marseille 104,3

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply