ULTIM'ORA

Milano a 2 facce: festa Ninja, svendita cinese!

899730950-0091-kXDI--896x504@Gazzetta-Web

di Nina Madonna - MIlano nerazzurra in estasi per l’arivo di Naingolann… Milano rossonera disperata per la prossima svendita imposta dall’Uefa!

QUI INTER. “Spero che saranno ancora più nti quando mi vedranno in campo”. Appena sbarcato a Milano per vestire la maglia dell’Inter, Radja Nainggolan ha risposto così a chi gli ha fatto notare la gioia dei nerazzurri per il suo arrivo.

Cori e applausi, nella Milano nerazzurra sbarca Radja Nainggolan ed è subito festa dei . Lui, il Ninja, a lungo idolo dei sostenitori della Roma, alla vigilia delle visite mediche che dovranno sancire il passaggio alla squadra di Spalletti si cala subito nel nuovo ruolo: “Sono nto” dice ai raggruppati davanti all’albergo che lo ospita e si scatena l’entusiasmo. Il belga è arrivato all’hotel Melià poco prima delle 20.30, entrando da un ingresso secondario. Poco più tardi è sceso – con indosso una t-shirt bianca, pantaloncini corti e un cappello con visiera – per ricevere gli applausi dei circa 150 nerazzurri presenti.
Nainggolan, che domani sosterrà la visite mediche, dovrebbe restare a Milano fino a mercoledì per il del suo agente, Alessandro Beltrami, che lo ha atteso in hotel assieme ad alcuni dell’Inter, tra cui il dg Gardini. Nainggolan è costato all’Inter 24 milioni di euro più i cartellini di Santon e Zaniolo.

QUI MILAN. Più il tempo passa e più la situazione del Milan peggiora. In pochi mesi siamo passati da una Uefa che avrebbe semplicemente multato il , passando a una squalifica per un anno, fino ad arrivare addirittura a 2 stagioni senza Europa. Già così saremmo vicini a un’Apocalisse, ma al peggio non c’è fine. Spifferi da raccontano infatti di paletti talmente restrittivi che costringerebbero il meraviglioso duo Fassone-Mirabelli a smantellare la rosa. Si sussurra di un possibile tetto salariale imposto a massimo 45 mln di €. In sostanza meno della metà degli attuali 114 circa. Tradotto, si dovrà vendere, vendere e ancora vendere.

In alcuni casi sarebbe anche positivo, vedi capitanino Bonucci, in altri un (vedi Romagnoli, dove il non significherebbe più nulla). Giusto per dare dei parametri, l’Atalanta viaggia intorno ai 30 mln e la Lazio a 60. Questo cosa significa? Che non sarebbe impossibile avere comunque una rosa dignitosa, ovviamente dimentichiamoci il verbo “vincere”, ma diventa fondamentale avere un management DA MILAN, senza mestieranti o improvvisati, ma professionisti capaci. Siamo sotto un treno, è inutile inventare storiette aizza popolo, l’unica nostra speranza è quindi a stelle e strisce. Ormai uno l’altro: Ricketts, Commisso, ma occhio anche ad altri nomi più “noti” dalle nostre parti, purché finisca questa agonia fatta da e ni.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply