ULTIM'ORA

Milan-Napoli, caso De Jong: Pippo deve farlo fuori!

de-jong-milan-genoa-spaziomilan

di Nina Madonna - Da quando, nel 2007-08, il è tornato in Serie A, le sfide - hanno sempre avuto davanti un blico enorme. La media è di quasi 61.000 presenze, con gli 80mila del 28 febbraio 2011, all’epoca scontro al vertice tra il capolista e il secondo. Numeri possibili grazie agli emigrati napoletani al nord che non fanno mai mancare la presenza in trasferta.
Che troveranno stavoltà?

“La difesa non è male con Alex, e Mexes; in attacco Torres è arrugginito, ma si sbloccherà e poi c’è El Shaarawy che è il più bel talento della squadra, deve solo imparare a gestire le emozioni. Il limite è in mezzo, dove c’è poco ricambio”, Nesta addita il punto debole del : il centrocampo.

Alberto Costa del , va oltre scrivendo che il problema di Inzaghi ha un nome e un cognome: “L’equivoco è rappresentato da el de Jong, ufficialmente centrocampista, in realtà difensore di completamento perché, per chi non ci avesse fatto caso, Pippo gioca con la difesa a cinque con l’olandese collocato tra i due per e chissenefrega delle mezze ali mollate al loro destino. Pure i numeri confermano l’abbaglio preso da Inzaghi: con de Jong in campo il ha una media di 1,2 punti a partita con 1,5 gol segnati e 1,4 subiti. Senza di lui è tutta un’altra storia: 2,3 punti a gara con una media di 2 gol segnati e 0,6 subiti. Il truce de Jong gode di buona stampa, ma non è né Pirlo, né van Bommel: al suo posto, visto l’andazzo, urge . Chi lo spiega a Pippo?”.

De Jong è in scadenza a giugno, guadagna 3,5 netti e un futuro tutto da decidere…
Secondo il Corriere dello Sport, il mediano olandese chiede un triennale. Il offre un biennale.

Tuttosport, invece, fa il punto sui rumors di mercato per il centrocampo: primo desiderio è il croato Brozovic della Dinamo Zagabria, mentre in Galliani segue Baselli e Cigarini all’Atalanta, Bertolacci e Kucka del Genoa.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply