ULTIM'ORA

Mercato, dubbi e no: da Salah a Higuain…

gonzalo-higuain

di Paolo Jr Paoletti - Alessio GNOLI al Milan per ora non si fa. Ma non è detto che non si faccia in futuro, anche se la ha respinto l’offerta di 25 milioni del Milan per il difensore classe ’95. ha detto che non andrà oltre. Se si tratta di bluff o meno, visti anche gli ottimi rapporti tra i club confermati dall’affare BERTOLACCI, lo dirà il tempo.
Per il momento il giocatore si è imbarcato con la squadra per l’Australia. Un volo sul quale, come previsto, non è salito Edin DZEKO per ora ancora al . Domanda (25 mln) e offerta (18) restano ancora distanti, ma il ‘Manchester Evening News’ parla di “passi avanti” e di accordo che potrebbe chiudersi a 14,4 milioni di sterline (20 milioni di euro).

Senza i di DESTRO-DOUMBIA- (voce per l’ivoriano) è difficile al momento che la rinunci al suo giovane talento senza aver prima chiuso un ‘colpo’ (e valutato CASTAN), anche per le reazioni della ‘piazza’.

Per un attaccante, DZEKO, che non arriva, a chi vuol rimanere: Gonzalo HIGUAIN. Il fratello-manager dell’attaccante argentino ha spiegato che “Gonzalo resta al 100% ma non capiamo la strategia del presidente: lui parla di clausola, noi non abbiamo mai parlato con alcun club. Perché?”.
Sarà comunque difficile comunque vederlo partire, vista la clausola e, soprattutto, i pochi grandi attaccanti in giro in grado di rimpiazzarlo. In ogni caso il club azzurro ha controreplicato spiegando di aver voluto chiarire quale fosse la clausola per smentire le voci che parlavano di per 50 milioni.

Il dg della Fiorentina, Andrea Rogg, apre alla di Mario GOMEZ (“Abbiamo avuto più di una richiesta e stiamo valutando col giocatore”, che essa soprattutto il Besiktas) mentre blinda BABACAR. WALLACE invece è sempre più vicino, e domani l’agente potrebbe incontrare la dirigenza entrata in concorrenza con la Lazio per il giovane serbo MILINKOVIC del Genk. Nessuna novità al momento sul fronte SALAH, con il manager dell’egiziano atteso a Londra in serata per un vis-a-vis col suo assistito e col Chelsea per valutare il da farsi: resta l’opzione del prestito-risarcitorio che i avrebbero individuato nel classe ’96 Ruben LOFTUS-CHEEK che però Mourinho non intende cedere nemmeno in prestito. Lo stallo Salah costringe l’, forse la più essata all’egiziano, a virare su altri obiettivi pari ruolo: , CUADRADO, ferma restando l’opzione Jovetic che però chiuderebbe le caselle degli extracomuntari in casa nerazzurra. Si raffredda invece la pista PERISIC, con il croato che apre al rinnovo offertogli dal Wolfsburg. Il Milan, ‘risparmiati’ i 25 milioni per GNOLI, potrebbe adesso tornare su WITSEL per il quale lo Zenit chiede 30 mln ma frena (“No basta, l’unico obiettivo è un difensore centrale”). In casa Napoli, HIGUAIN a parte, tiene sempre banco ALLAN ma non si perde di vista VRSALJKO (ma il Sassuolo vuole ZAPATA), mentre INLER va verso il Galatasaray e per ASTORI dovrebbe arrivare finalmente la fumata bianca (ma non si perde di vista MAKSIMOVIC). Ricardo KISHNA, giovane centrocampista offensivo dell’Ajax, si avvicina alla Lazio che continua a monitorare il degli attaccanti, con BORINI che resta la prima scelta e sul quale va registrato anche l’esse della Samp che intanto sembra aver bruciato l’ nella trattativa per ZUKANOVIC. In uscita invece OKAKA. GLIK intanto giura fedeltà al Toro, nonostante l’esse di Galatasaray e Wolfsburg. KURTIC è dell’Atalanta che deve ancora sciogliere il rebus DENIS (resta o va via), il Bologna ha messo EL KADDOURI nel mirino e in avanti sonda il Milan per CERCI e NIANG e chiede informazioni su Abel HERNANDEZ sul quale c’è anche il Torino, alla ricerca di un attaccante giovane: DESTRO è un obiettivo (così come della Fiorentina se dovesse partire GOMEZ) e con la potrebbe intavolare una trattativa che potrebbe coinvolgere Bruno PERES (9 mln più Carbonero l’offerta giallorossa). Per l’ si fa strada l’ipotesi Nico LOPEZ.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply