ULTIM'ORA

Mediaset, Bersani: dopo Mandadori e Rai, Silvio vuole l’Inter?

Mediaset: Fininvest vende 7,79% del capitale

di na Collina e Nina Madonna - Pericolo! può acquistare Raiway!!! Il Cda del Biscione ha dato l’ok per le condizioni dell’offerta della controllata ‘Ei Towers’ su Rai Way “per costruire un’aggregazione dell’infrastruttura di trasmissione televisiva”. voterà la proposta di aumento di capitale nell’ assemblea di Ei Towers prevista il 27 marzo.
E’ scandalo per i Cinquestelle che hanno co alla Presidenza della Commissione di controllo… “Continua il patto del Nazareno televisivo: una risorsa pubblica messa sul sta per essere fagocitata dal gruppo ”.
Il Pd puntualizza che la proprietà resterà pubblica.

L’offerta di acquisto e scambio riconosce ai soci di Ei Towers una componente in contanti di 3,13 euro e 0,03 azioni ordinarie Ei Towers di nuova emissione. La parte cash corrisponde al 69% della valorizzazione di ogni titolo della società delle torri della Rai. La componente azionaria il restante 31%, spiega una nota emessa dopo il board di Ei Towers cha ha approvato all’unanimità l’operazione. Il pagamento della componente in contanti è integralmente garantito da un primario istituto di credito che concederà a Ei Towers il nanziamento per il pagamento. A sostegno dell’offerta di scambio Ei Towers ha convocato un’assemblea il 27 marzo per un aumento di capitale. L’opas partirà dopo quella data ed avrà una durata tra i 15 e i 40 giorni e dovrebbe concludersi comunque entro l’estate. Nello spiegare le ragioni dell’operazione Ei Towers parla della “creazione di un operatore unico delle torri broadcasting” per “porre rimedio all’attuale situazione di inefciente moltiplicazione infrastrutturale dovuta alla presenza di due grandi operatori sul territorio ”. La società delle torri del gruppo assicura in ogni caso che “continuerà a garantire l’accesso alle infrastrutture a tutti gli operatori televisivi” e “aprirà sempre più la propria infrastruttura, in prospettiva agli operatori di Tlc”. Dati gli obiettivi di una piena integrazione industriale di Ei Towers con Rai Way, l’offerta – chiarisce la nota – ha l’obiettivo di revocare le azioni di quest’ultima dal listino di Piazza Affari (dove Rai Way è stata da poco quotata), o l’acquisto di una partecipazione che rappresenti almeno 66,67% del capitale e.

: in Borsa +1%, volano Ei Towers +6% e Raiway +16% – si porta sugli scudi a Piazza Affari, in rialzo dell’1,10% dopo l’annuncio dell’opas lanciata dalla controllata Ei Towers su Ray Way, che balza del +16,27 a 4,31 euro portandosi così vicina alla valore dell’operazione (4,5 euro per azione). La società delle reti di trasmissione del Biscione guadagna invece il 6,3% a 48,5 euro.

Polemica M5s – “La svendita del patrimonio Rai operata con la frettolosa quotazione in borsa di Rai Way, denunciata con forza dal M5S nei mesi scorsi, conduce oggi a una prevedibile conseguenza: il principale concorrente Ei Towers di proprietà del gruppo ha lanciato un’opa per l’acquisizione del controllo della società pubblica”, dichiarano i deputati M5S della commissione Trai, Poste e Telecomunicazioni della Camera. “Ove l’operazione dovesse andare in porto, la trasmissione del segnale dei canali Rai sarebbe nella disponibilità del gruppo ”, continua la nota dei Cinque Stelle, per i quali questo signica una cosa sola: “Continua il patto del nazareno televisivo: una risorsa pubblica messa sul sta per essere fagocitata dal gruppo ”.

Pd, proprietà resta pubblica – “L’offerta di appare poco comprensibile, il governo è stato chiaro su Rai Way: la quotazione in borsa è stata vincolata alla cessione di una quota non superiore al 49%, il controllo delle torri del servizio pubblico resta saldamente in mano pubblica”. Lo dichiara il deputato del Partito democratico e segretario della commissione di Vigilanza Rai, Michele Anzaldi.

di Bersani – “Prima Mondadori-, poi -Raiway: ora aspetto che il Milan compri l’”. Lo scrive su Twitter l’ex segretario del Pd Pier Luigi Bersani, che già ieri aveva denito “incredibile” l’ipotesi di acquisizione di da parte di Mondadori.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply