ULTIM'ORA

Mazzarri chiama Thohir alle scelte: la rabbia del tifo.

thohir-nella-contestazione

di Nina Madonna – Un punto, fischi, amarezza e delusione. si sfoga: “Paghiamo situazioni create intorno alla squadra, i giocatori hanno perso fiducia e leggerezza. Palle gol ne abbiamo create ma non ce ne va bene una. La sofferenza stressa. Oggi sembrava di giocare a parte chiuse, l’atteggiamento del pubblico ha un peso. Capisco la delusione dei . Il presidente ? Io ho detto quello che farei, non dipende più da me”.

stavolta nion si ferma: “Ora come ora è meglio giocare fuori casa. L’ambiente non aiuta. La squadra avverte disagio: ci critichino pure a fine partita ma che ci aiutino durante i novanta minuti. Va tutto storto. Il ? Adesso aspetto. La politica societaria è cambiata rispetto gli anni scorsi. Abbiamo giovani da valorizzare, penso per esempio a Kovacic che sta crescendo molto.

Obiettivi…”Quinto posto? Vedremo, cercheremo di fare il meglio. Io devo spronare la squadra ma per la qualità della rosa bisogna fare i conti con la società. Sono tante le variabili. La Roma ha venduto Lamela e coi soldi incassati ha rifatto la squadra. La ntus? E’ l’unico club che può programmare. ? Preferisco parlare alla fine del ”.

La giornata di passione dell’ era cominciata alle 11. Ecco come si è arrivati alla stazione di San Siro.

Ore 17.18, il presidente lascia lo o di San Siro senza dichiarazioni, deluso e amareggiato dopo il parei col Catania

Ore 17.00: San Siro esplode sotto i fischi del pubblico, l’ esce stravolta dal campo.

Ore 15.16: -Catania è appena cominciata, Fasone e Branca sono9 nel mirino dei : cori pesanti salgono dalla Curva nerazzurra.

Ore 15.00: prima della partita ha parlato il Ds Piero Ausilio: “Siamo concentrati sulla partita. Abbiamo la giusta esperienza per capire che solo vincendo tutto passa”. Sul : “Con lavoriamo fino a venerdì, abbiamo idee chiare. Seguiremo le possibilità che ci sono, inutile nascondersi: bisogna vendere per comprare, al di là di Pereira o Belfodil in uscita. Qui tutto viene concordato, Ranocchia e sono sotto attenzione dei media perché ci sono state possibilità di cederli. Poteva capitare ad altri. Sappiamo chi può darci qualcosa in più a gennaio… Hernanes? Lotito è stato chiaro. Conosciamo cosa ci occorre, con l’allenatore piena sintonia”.

Ore 15.08: in tribuna arancio compare un altro strisicone: “Ora via gli indegni, l’ agli isti”

Ore 15.00: è in tribuna al fianco di per spingere l’. In Curva striscione contro la dirigenza: “Uno: mai trattare con Rubentus e Bbilan. Due: metti subito un tuo uomo di fiducia. Tre: vecchia dirigenza tutti subito a casa”.

Ore 14.35: è nell’area executive di San Siro con i suoi collaboratori Thomas Shreve e Michael Williamson. Promette che a fine gara parlerà.

Ore 14.00: All’esterno di San Siro scoppia la stazione dei . Nel mirino soprattutto Fassone, considerato dalla Curva il responsabile della trattativa -.

Ore 13.50: Erick entra negli spogliatoi di San Siro per parlare con la squadra prima di -Catania.

Ore 11.54: Fassone arriva all’hotel Armani per incontrare : vertice per ripercorrere i passi dello scambio -, affare che ha avvelenato l’.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply