ULTIM'ORA

Mancio: mai tornare, chissà se…

image25

di Nina Madonna - o, Università Bocconi… docente d’eccezione Roberto . Parla di tante cose, ma fra gli studenti s’insinua . Un po’ perché pochi lo conoscono come Mancio. Un po’ perché nel era e rimane un riferimento per i giovani nel bene e nel male. Un po’ perché da quando è all’Inter, si parla anche del di anche se i sono molto contrari.

Mancio ci sta… “Mario vorrebbe imie himovic, ma Zlatan ha qualche anno in più, ha accumulato un’esperienza, una qualità, una classe e una forza che Mario, nonostante giochi da tanti anni, deve ancora acquisire. le possibilità le avrebbe e sicuramente erano straordinari insieme. Mario era giovane, ora pensa un po’ a troppe cose… Spero e mi auguro per lui che possa divene come himovic”.

Sui giovani il suggerimento migliore da padre di famiglia: “I giovani possono anche sbagliare, ma sicuramente lo fanno sempre in buona fede e dagli sbagli si diventa sempre persone migliori. Penso che i giovani siano il nostro futuro, io ho sempre il o di aiuli a crescere”.

Si arriva al nodo: il all’Inter e cosa abbia spinto a questa scelta.
“Non so perché sono tornato all’Inter. Stavo tanto bene, avevo programmato settimane di vacanze per il mio . Non so perché ho fatto questa scelta, solitamente credo che non si debba mai ritornare dove si è stati e dove si è fatto bene – ha spiegato – Però forse l’affetto che avevo e ho per l’Inter per quello che ho passato in tanti anni è stato importante. Ho accettato, vediamo se alla fine avrò fatto bene”.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply