ULTIM'ORA

Malagò: “rinvio doveroso”. Impossibile slittare!

malago.coni.prega.2017.20181.750x450

di na Collina - Lo slittamento della giornata di rinviata non è una pista percorribile: è vero che l’Italia non parteciperà ai ma come previsto dalla fa, le federazioni sono obbligate a chiudere i campionati il 20 maggio per concedere ai giocatori il periodo di riposo prima del .

“Sono vicino alla compagna Francesca, con cui Davide ha avuto una bambina che ora ha due anni. Il nostro mondo è profondamente colpito da quanto successo. Le parole stanno a zero, la decisione di rinviare la giornata è quella giusta”… Giovanni , in conferenza stampa in sala Giunta, ha commentato la scomparsa del capitano della orentina, Davide Astori, avvenuta nella nottata nel ritiro dei Viola a Udine.

“Il calcio che io penso e che immagino è di valori, di ideali, condivisione di emozioni e rispetto. Non solo nell’atleta ma anche dell’uomo. Il rinvio era doveroso. Condoglianze da tutto il mondo dello , non solo il calcio”.

Spiega: “Ho sentito più di un medico ed invito a non lasciarsi andare ad ilni o specuni. Nessun medico del mondo vi potrà mai dire che c’è un rimedio certo per quello che riguarda una improvvisa. Poi chiaramente ci sarà un’autopsia. Il sistema medico ivo italiano è all’avanguardia”.

La ricostruzione di : “Verso le 10 mi ha chiamato Marco Brunelli della Lega e mi ha dato questa notizia drammatica. Mi ha spiegato che i della orentina erano andati a bussare in camera di Astori e lo avevano trovato senza vita. Sono rimasto senza parole. Nel frattempo Genoa e Cagliari stavano per scendere in campo. Davide aveva giocato in Sardegna ed i suoi vecchi compagni di squadra avevano esternato di non voler entrare in campo. Ho contattato sia Giulini che Preziosi e poi con Nicchi ed abbiamo rinviato la partita. Dopo questo ho ricevuto molti messaggi, da , da Damiano Tommasi che mi rendevano partecipe che in tutte le squadre c’erano giocatori che manifestavano medesima opinione”.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply