ULTIM'ORA

Letta Premier fino a domani: Scalfari annuncia la staffetta Renzi!

ORE DECISIVE PER IL GOVERNO, GIOVEDI' SHOW DOWN LETTA-RENZI

di na Collina – Letta-Renzi, scontro totale: tano sulle spine sfoglia la margherita: chi al Governo?
“La parola è al Pd”, il prossimo futuro dell’Italia è nelle mani dei Dem, anzi dei trentenni arrivati alla Segreteria del Pd. Giorgio tano in meno di 24 ore ha consultato Renzi e Letta. Ma la guida del Governo “la decide il Pd, siano loro a decidere”.

Il Quirinale vuole la stabilità e con le assicurazioni del segretario Pd, per ora niente elezioni anticipate. Giovedì in Direzione Pd verrà deciso se puntare sul nuovo patto di Governo di Enrico Letta o Renzi Premier.

Che sia Matteo Renzi presidente del Consiglio o ci resti Letta, Giorgio tano vuole proseguire la legislatura e ottenere le riforme.
Laconico il Capo dello Stato coi giornalisti a Cascais: “con Letta abbiamo parlato del Odg del governo, rapidamente perchè avevamo entrambi impegni”.
Cosa gli avranno chiesto Re Juan Carlos e il presidente portoghese Cavaco Silva?

E il presidente della Repubblica ha ormai calcolato la portata dell’acqua nel fossato che separa Matteo da Enrico, così come delle preoccupazioni dei ‘piccoli’ che, a partire da Scelta Civica, ormai non fanno mistero di aver scelto la solidità di Renzi. Ma il premier ha confermato al presidente di voler tentare il tutto per tutto, assicurandogli di poter rilanciare l’azione del suo Governo con una serie di misure che dovrebbero disincagliare l’esecutivo dalle secche di questa logorante guerriglia tutta na al Pd.

Renzi dice: “Decidiamo se la batteria di questa legislatura va cambiata o ricaricata. Se è condizioni di utilizzare l’81% dell’energia che rimane dopo il 19% della barra vita”. Brutta metafora!
Eugenio Scalfari, ha rivelato che tano ha “preso attenta nota dei di Renzi”. Secondo Scalfari, tano avrebbe poi consultato altre parti: il Capo dello Stato prenderà “la decisione più opportuna per il bene del Paese”. Parole che anticipano la staffetta Letta-Renzi!

Il sentiero di Letta è sempre più stretto. Ma Enrico non molla e rilancia il nuovo programma ad horas.
Troppo tardi, dice il Pd.
Per questo tano prende atto. Il cambio di passo non lo chiede solo Renzi ma diversi del Nazareno.
Per questo Renzi si tira dalla sua parte Scelta Civica. “Letta è uomo di grande esperienza e sensibilità istituzionale – dice Andrea no, capogruppo alla Camera – Sono sicuro che lui per primo comprenda l’esigenza di voltare pagina davvero, aprendo una nuova fase della storia politica di questo paese e arrivando rapidamente ad un nuovo governo che sia guidato anche da un’altra personalità”.

Angelino Alfano lascia che i panni sporchi siano lavati in famiglia. “Ho sentito Letta – conferma il leader Ncd – siamo pronti ad andare avanti. Ma se il Pd non dà una appassionata e sincera disponibilità a rilanciare l’azione del governo, allora si complica la situazione”.

Letta mette l’elmetto e rilancia ‘Impegno Italia’, base del nuovo programma di governo.
Fino a domani.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply